Antifurti e articoli per la sorveglianza

Negli ultimi anni il numero di furti è notevolmente aumentato e si ricorre sempre più frequentemente all’acquisto di antifurti e telecamere di sorveglianza per mettere in sicurezza la propria casa o la propria attività commerciale.

L’antifurto, sistema di allarme elettronico anti intrusione, svolge una duplice funzione: serve a scoraggiare le intrusioni vigilando sull’intera proprietà e ad allertare i proprietari dello stabile o le forze dell’ordine, nello sfortunato caso in cui i malintenzionati riescano comunque a introdursi all’interno.

Tipi di impianti antifurto

In commercio si trovano diversi sistemi antifurto, che si distinguono fra loro per il tipo di sensori utilizzati. La classificazione principale distingue tra sistemi cablati e wireless.

Gli antifurti cablati sono costituiti da un insieme di fili e cavi elettrici che collegano le varie componenti del sistema antifurto (rilevatori e sistema) alla centralina.

Questi sistemi sono molto sicuri perché qualsiasi tentativo di manomissione aziona l’allarme, ottimo modo per mettere in fuga i ladri.

Di contro, dal momento che le componenti dell’allarme si trovano incassate nel muro, se non si tratta di un edificio in fase di costruzione o ristrutturazione i tempi di installazione possono essere lunghi e i costi piuttosto alti.

Il secondo tipo di impianti antifurto, quelli senza fili (wireless), ha le stesse componenti di quelli cablati. La differenza sta nel fatto che esse non sono collegate fra loro da cavi elettrici ma attraverso onde elettromagnetiche; ciò fa sì che i tempi e i costi di installazione siano notevolmente ridotti rispetto ai sistemi antifurto cablati. Sono alimentati da batterie a lunga durata, da sostituire periodicamente, che assicurano il funzionamento dell’impianto antifurto anche in caso di lunghi blackout. Inoltre, gli impianti wireless sono facilmente trasportabili e possono essere nuovamente installati in altri edifici. Sebbene i sistemi più moderni siano molto affidabili e il rischio sia piuttosto basso, questi antifurti potrebbero essere soggetti a manomissioni per mezzo di interferenze radio, e sono dunque meno sicuri rispetto a quelli cablati.

Articoli da sorveglianza

Fra gli altri sistemi di vigilanza si contano le telecamere di sorveglianza che, insieme ai loro accessori, consentono di visualizzare le zone a rischio della proprietà su appositi display e citofoni, così da poter verificare in qualsiasi momento se ci sono presenze non gradite. Esistono poi dei rilevatori che, servendosi di specifici sensori, permettono di tenere sotto controllo altre situazioni di pericolo, come incendi e allagamenti.

Per antifurti e articoli da sorveglianza nuovi il prezzo va da 1 € a 42.999 € per gli impianti completi più sofisticati; quelli usati o ricondizionati hanno un costo che va da 0,99 € a 1.800 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda