Le prime immagini televisive

La prima immagine televisiva trasmessa è stata il volto di un uomo. Era il 1926 quando l'ingegnere scozzese John Logie Baird dimostra in un grande magazzino di Londra le prime immagini di una rudimentale televisione utilizzando due dischi di Nipkow, uno per la ripresa e l'altro per la riproduzione. Da allora sono passati quasi cento anni, e la televisione ha subito un consistente numero di innovazioni. La prima, quella che l’ha resa più realistica, è stata l’aggiunta del colore. I primi esperimenti vennero fatti dallo stesso ingegnere scozzese nel 1928, soltanto due anni dopo la nascita di uno dei più longevi strumenti di comunicazione di massa. Torino fu la città Italiana dove per prima furono sperimentate le prime trasmissioni televisive durante gli anni ’30. Soltanto alla fine di questo decennio in Italia entra in funzione il primo trasmettitore televisivo. Succede a Roma nel quartiere Monte Mario.

Il primo programma televisivo viene trasmesso il 22 marzo 1935 dalla Germania nazista.

Le innovazioni nella televisione e il digitale terrestre

Il colore fu la prima rivoluzione tecnologica della tv. Sperimentata subito dopo la sua nascita, soltanto trent’anni dopo, nel 1953, negli Stati Uniti nasce il primo sistema a colori moderno. Il colore arriva subito dopo nei paesi confinanti con l’Italia, Francia in testa, che assieme alla Gran Bretagna e alla Germania mette in onda i primi servizi televisivi a colori, nel 1967. Soltanto dieci anni dopo la tv a colori arriverà in Italia.

L’industria televisiva fa passi da gigante e nel 1997 compare sul mercato il primo televisore al plasma; con il nuovo millennio compaiono le televisioni con tecnologia LCD a cristalli liquidi, nata per i monitor dei personal computer.

Grazie all'evoluzione delle tecniche di trasmissione ed elaborazione di dati nasce la televisione digitale. Abbreviata in "TV digitale" o "DTV", è la televisione rappresentata in forma digitale, ovvero facendo uso di tecniche di trasmissione digitale per la trasmissione dei relativi segnali informativi audio, video e dati da parte delle emittenti televisive. Ha fatto il suo esordio in Italia dopo la televisione satellitare nel 1996, con la DStv (Digital Satellite TeleVision) la piattaforma televisiva di Telepiù con le sue schede, parabole e decoder. Dodici anni dopo, nel 2008 è iniziato lo switch-off per il passaggio dell'Italia alla Tv digitale terrestre . La Sardegna fu la prima Regione a passare al nuovo sistema di trasmissione. In tutte le altre regioni il passaggio è avvenuto progressivamente ed è terminato il 4 luglio 2012. Questo processo ha contribuito a rinnovare il comparto della televisione e delle antenne tv, contribuendo allo sviluppo del mercato delle antenne e dei decoder. II prezzo della antenna tv va da 19 € fino ad oltre 50 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda