Problemi di ricezione del segnale di telefonia mobile 

In Italia il segnale della rete di telefonia mobile copre il 90% del territorio. Questo significa che ci sono ancora vaste porzioni del nostro paese dove il segnale è assente o insufficiente per un uso soddisfacente di telefoni, palmari, tablet e dei servizi che essi offrono. Il più delle volte i problemi di ricezione sono dovuti alla conformazione del territorio (l’Italia è formata per il 42% da montagne e per il 35% da colline); altre volte il problema è dovuto alla distanza dal ripetitore. Capita spesso, inoltre, che le nostre case o uffici si rivelino, a causa dello spessore delle mura o dei materiali con cui queste sono costruite, dei veri propri bunker che impediscono la ricezione di un buon segnale. Quando ci troviamo nella frustrante situazione di vedere costantemente una sola tacca sullo schermo del nostro smartphone, cosa che preclude l’uso di internet e dei servizi di messaggistica, oltre a impedirci normali conversazioni telefoniche, può essere molto utile un prodotto dal costo contenuto, che promette di migliorare di molto la ricezione del segnale. 

Amplificatore di segnale 

Stiamo parlando degli amplificatori di segnale per cellulari, comunemente definiti come “antenne per cellulari”. Si tratta di veri e propri kit dotati di un’antenna da esterno che va collocata sul punto più alto della casa per garantire una maggiore efficienza, di un ripetitore e di un’antenna interna, collegata tramite cavo a quella esterna, che diffonde il segnale all’interno dell’abitazione o dell’ufficio. A seconda che si voglia semplicemente migliorare la qualità del traffico voce o sfruttare il collegamento a internet, sono in commercio diversi modelli di amplificatori di segnale. Sono disponibili ripetitori mono banda (in grado di amplificare solo il segnale GSM o UMTS o LTE), dual band (GSM-UMTS, GSM-LTE,UMTS-LTE, ecc.) o triband (GSM-EGSM-UMTS, EGSM-LTE800-LTE2600, ecc.). Questi ultimi sono in grado di coprire l’intero range di frequenze che va dai 900 MHz del segnale GSM ai 2600 MHz del segnale LTE. Va inoltre detto che funzionano con tutti i gestori presenti sul territorio italiano (Tim, Vodafone, Wind, Tre).     

Quale scegliere 

La scelta del prodotto che più si adatta alle nostre esigenze andrà fatta considerando alcuni parametri. Innanzitutto la scelta dei gestori che ci interessano, la frequenza su cui questi operano e l’uso che intendiamo fare dei servizi che essi offrono.I prezzi variano dai 30 € per un ripetitore GSM 2G a doppia antenna ai 260 € per un ripetitore triband (GSM, UMTS, 3G).

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda