Ammortizzatori posteriori per bici

Le mountain bike sono le biciclette che fra tutte hanno più bisogno di essere maneggevoli, resistenti e capaci di sopportare notevoli vibrazioni e urti attraverso un ottimo sistema di ammortizzatori.

Possedere una bici biammortizzata, cioè con una forcella anteriore ammortizzata e un ammortizzatore posteriore, può essere vantaggioso, tuttavia, anche per chi pedala in città dove l’asfalto è sconnesso. Nei terreni più impervi e difficili, una bici full o biammortizzata rende la guida più confortevole e meno dura, con conseguente minor stress a carico delle gambe e delle ossa del bacino.

L’ammortizzatore posteriore è conosciuto anche con il nome inglese shock ed è composto da un pistone inserito in un cilindro e montato sul telaio, per fornire maggiore resistenza agli impatti e alle sollecitazioni. Gli ammortizzatori possono essere dotati di un serbatoio esterno, chiamato piggy back, che serve a migliorare l’effetto causato da vibrazioni e urti attraverso la compressione di olio e gas.

Ammortizzatori Ohlins

Il settore che riguarda gli ammortizzatori posteriori è piuttosto recente e il suo sviluppo è continuo.

Aziende come la Ohlins, da anni impegnata nel mondo delle sospensioni e degli ammortizzatori per moto e auto, ha da poco sviluppato il modello Stx 22 Air Universal caratterizzato da un pistone largo e una valvola di pressione di alta qualità che assicura un buon controllo della pressione. Su questo modello è possibile regolare la curva di compressione anche aggiungendo olio nella camera positiva. Il prezzo è compreso in un range tra 650 € e 750 €.

Ammortizzatori Rockshox

Rockshox è un brand di proprietà dell’azienda SRAM famoso per la qualità degli ammortizzatori per MTB. Il modello Monarch è disponibile con o senza piggy back ed è regolabile per adattarsi alle preferenze di guida. La versione R, come tutte le altre del Monarch, possiede un nuovo design e un peso minore rispetto ai modelli precedenti, attestato sui 290 grammi. Il prezzo di questa versione è di circa 250 €.

Il modello Vivid Air R2C è invece pensato per il freeride e il downhill, costruito con una valvola dell’aria di tipo Schrader, un peso di poco superiore a 500 grammi e la possibilità di regolare lo scatto esterno a inizio e fine corsa. Sfrutta la tecnologia a doppi tubi chiamata Twin Tube Solo Air ed è disponibile a un prezzo pari a circa 500 €.

Ammortizzatori Fox

Fox propone un ammortizzatore posteriore, il Float X2, ideato per mantenere la stessa compressione e ritorno a tutte le velocità. Il sistema RVS rende fluido lo smorzamento dopo gli impatti, mentre il manicotto EVOL migliora sensibilità e resistenza. Il prezzo è di circa 550 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda