Altri ricambi e accessori per la sorveglianza domestica

Ciclici, quad e multiplexer da videosorveglianza

Nella progettazione di un impianto di sorveglianza, bisogna avere ben chiaro quale sia lo scopo da raggiungere con la realizzazione del sistema. è necessario definire esattamente la funzionalità prevista dellimpianto in quanto, in base a questa, cambieranno la sua conformazione e le sue prestazioni.

Esistono oggi videoregistratori digitali che permettono di effettuare una registrazione continua grazie ai moderni DVR, dotati di un hard disk della capacità minima di 500 GB.

Sono provvisti di sistemi di menù facili da utilizzare, che consentono di programmare gli orari di registrazione. Offrono, inoltre, la possibilità di accedere direttamente agli eventi in presa diretta.

La possibilità di avere una visualizzazione multipla

Costruito l´impianto di video a circuito chiuso, se avete necessità di controllare più di una telecamera, occorre un dispositivo che permetta la visualizzazione multipla delle immagini provenienti dalle telecamere.

Questi dispositivi, capaci anche di visualizzare i singoli fotogrammi, in sequenza o contemporaneamente, si suddividono in quattro gruppi principali:

  • selettori ciclici;
  • divisori di quadro detti quad;
  • matrici video;
  • multiplexer.

I prezzi variano a seconda del pezzo che si sceglie, da un minimo di 50 €, fino ad arrivare a quasi 1.000 € per un kit completo di videosorveglianza. Alcuni dispositivi si possono trovare anche sul mercato dell´usato.

Come funziona il selettore ciclico

Il selettore ciclico per telecamere consente la visualizzazione in sequenza di immagini provenienti da 4 a 16 telecamere fornendo 1 o 2 uscite. La visualizzazione su monitor avviene tramite la sequenza ciclica automatica delle telecamere abilitate.

In questo tipo di commutatore di telecamere, è sempre possibile programmare i tempi di sosta delle immagini sul monitor.

Nelle versioni più evolute si dispone anche di ingressi di allarme. Se vengono allarmati più ingressi, i segnali video corrispondenti vengono presentati in sequenza con tempo di scansione programmabile.

Quad: il divisore di quadro che concentra più immagini

Il quad per telecamere consente la visualizzazione contemporanea di immagini provenienti da 4 telecamere su un unico monitor.

Le dimensioni di ciascun quadrante, riducono notevolmente la qualità dell´immagine singola; per questo motivo, il quad permette di visualizzare a richiesta, l´immagine di ciascuna telecamera a schermo intero.

Alcuni modelli sono dotati di ingresso e uscita per il videoregistratore e lo zoom elettronico. Quando si riproduce la registrazione tramite lo zoom elettronico, potete ingrandire una porzione del monitor per osservare con più dettagli il fotogramma.

Le matrici video quando i monitor sono tanti

Le matrici video sono dispositivi che consentono la gestione di un elevato numero di telecamere e monitor, come ad esempio la possibilità di inviare immagini da una telecamera scelta a un determinato monitor; quella di comandare direttamente il videoregistratore; oppure di effettuare registrazioni contemporanee provenienti da più telecamere.

Questo dispositivo vi aiuterà sicuramente se avete bisogno di un sistema complesso di videosorveglianza.

L´evoluzione delle matrici: i multiplexer

Questi dispositivi aggiungono prestazioni e qualità alle matrici. Un multiplexer è capace di gestire l´interfaccia tra telecamere e monitor e possiede una gestione automatica degli allarmi. Questa caratteristica, oltre a facilitare il lavoro di chi effettua i controlli, riduce di molto il quantitativo delle immagini registrate e, di conseguenza, lo spazio occupato sullhard disk, allungando così il periodo di conservazione delle riprese.