Come riconoscere un oggetto antico d’argento

Tra gli oggetti d’antiquariato maggiormente ricercati dai collezionisti, di sicuro quelli in argento occupano una posizione di rilievo. L’argenteria inglese, a differenza di quella italiana, ha sempre avuto un registro in cui veniva presa nota di tutte le produzioni in argento, al fine di conoscerne l’origine certa. Per capire l’autenticità di un oggetto in argento italiano, la prima cosa da fare è controllare se è inciso il punzone, ossia quelle informazioni sul luogo, sulla data di produzione, sull’argentiere che le ha prodotte e via dicendo. Nel caso queste informazioni non siano presenti, si può capire se l’oggetto è un reale pezzo d’antiquariato, facendo attenzione alla forma dell’oggetto e alla tecnica con cui è stato creato. Un altro elemento da prendere in considerazione è il peso in rapporto alla dimensione dell’oggetto, dato che quelli antichi erano fatti in argento massiccio, quelli più recenti erano solo rivestiti d’argento.

Bicchieri, vassoi e set di posate

Gli oggetti d’antiquariato in argento da tavola e da cucina, sono forse i più diffusi sul mercato. Per una coppia di bicchieri in argentoil costo si aggira sui 100 €, mentre un’oliera e un recipiente per l’aceto venduti assieme si trovano a un prezzo di poco superiore agli 80 €. Si possono trovare anche singole posate a prezzi contenuti, mentre per gli interi set la spesa è maggiore.

Oggetti molto ricercati dai collezionisti sono anche i vassoi d’argento, ce ne sono alcuni molto antichi e pesanti che possono superare i 1.000 €. Le caraffe in argento sheffield, particolare composizione di alluminio e argento, sono abbastanza economiche, circa 30 €. Sul mercato si trovano anche tazze russe dell’Ottocento e servizi da te e da caffècompleti.

Scatole e portasigarette

Le scatole e i portagioie d’argento sono tra gli oggetti più ambiti. Alcune risalgono all’epoca vittoriana, altre a inizio Novecento, alcune hanno forme particolari, altre ancora sono tempestate di pietre preziose. I portasigarettesi trovano con varie decorazioni e a vari prezzi, da circa 40 € per i modelli più semplici sino agli oltre 1.000 € per quelli in argento massiccio. Sul mercato sono presenti anche molte miniature con le forme più disparate, soprattutto di animali, che richiedono un esborso contenuto. Se invece si è amanti dell’epoca vittoriana, si possono trovare due penne con relativo astuccio a poco meno di 50 €, uno scrittoio completo intorno ai 100 €. Ulteriori oggetti d’antiquariato in argento che si possono acquistare, sono i posaceneri e i poggiacoltelli, ma non mancano i portacipria. In passato erano molto diffuse le miniature in argento delle copertine dei libri, come quelle con le raffigurazioni della bibbia o quelle con le immagini di un matrimonio.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda