Peluche e orsacchiotti: gli amici di ogni bambino

Tutti i bambini amano rifugiarsi nel loro mondo fantastico popolato da personaggi immaginari.Tra la miriade di giocattoli che i bimbi del nuovo millennio hanno a disposizione, esiste una categoria intramontabile che ha caratterizzato l’infanzia di molte persone nel corso dell’ultimo secolo: gli orsacchiotti e i peluche.I peluche sono il giocattolo più diffuso dalla loro invenzione ad oggi, spesso il primo giocattolo regalato a un bebè.

Un po’ di storia: Teddy Bear

Che origini ha l’orsetto più amato di tutti i tempi? Tra storia e leggenda, la nascita del famoso Teddy Bear è associata al nome di Theodore Roosevelt, anche detto “Teddy”, Presidente degli Stati Uniti d’America dal 1901. Si narra che nel 1902 Roosevelt partecipò ad una battuta di caccia, senza grande successo. Per non farlo sfigurare di fronte alla stampa, i suoi collaboratori avrebbero catturato e legato ad un albero un orso in modo che il neo-presidente potesse farne la sua preda. L’aneddoto raccontato dai giornalisti vuole che Roosevelt si rifiutò di sparare all’orso - che secondo alcuni era solo un cucciolo mentre per altri era vecchio e malandato - perché legato e inerme.Il famoso vignettista Clifford Berryman prese spunto dall’episodio per disegnare una famosa vignetta per il Washington Post. Teddy Bear venne ribattezzato il primo esemplare di orso di peluche, cucito a mano nella bottega di due coniugi di Brooklyn, Morris e Rose Michtom, ed esposto in vetrina nel 1903. 

Come scegliere un peluche?

Dal lontano 1903 ad oggi, la fortuna dei peluche è indiscussa, così come la quantità e varietà di modelli prodotti in tutto il mondo. Se l’orso resta l’animale più diffuso, oggi esistono peluche rappresentanti qualsiasi soggetto tra cui scegliere in base ai gusti e agli interessi del vostro bambino: animali, personaggi di fantasia tratti dalle serie animate più famose e perfino dai videogiochi.La qualità e i materiali sono caratteristiche da tenere sotto controllo: è importante che questi siano anallergici e non tossici, meglio se lavabili in lavatrice; esistono anche peluche ignifughi e antisoffocamento.I prezzi variano molto in base alla marca e alla qualità del prodotto. Mediamente un peluche che rappresenta un personaggio di una serie d’animazione ha un costo più elevato rispetto agli altri. Se destinati ai più piccoli - è sempre meglio optare per un prodotto nuovo e certificato. L’usato può essere invece un’ottima scelta per i collezionisti, che hanno la possibilità di acquistare interi lotti online. I prezzi vanno dai 5 € per piccoli peluche a una media di 20 €/50 € per i più comuni e delle marche più conosciute (come la Trudi), fino a superare i 1.000 € per peluche rari o lotti da collezione.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda