Altri articoli per il baseball: la qualità per vincere

Il baseball è sempre più diffuso e apprezzato in Italia: si tratta di uno sport di squadra molto spettacolare in cui due team da 9 giocatori si sfidano in 9 riprese alternando attacco e difesa. Il lanciatore della squadra in difesa tira la palla al battitore del team in attacco, quest’ultimo dovrà cercare di colpirla con la mazza per avanzare su una serie di quattro basi poste a formare un quadrato, e poi tornare al punto di partenza. La difesa degli avversari dovrà cercare di afferrare al volo la battuta o arrivare in base prima dell’attaccante. In questo sport l’attrezzatura può fare la differenza e va scelta con attenzione. Gli articoli per il baseball a cui non si può rinunciare sono, oltre naturalmente la palla, la mazza, il guantone, la casacca e il cappellino. I marchi più noti sono Wilson, Louisville Slugger, Under Armour e Adidas. I prezzi per l’equipaggiamento completo possono andare da meno di 50 € fino a più di 300 €. Tra l’usato si possono trovare delle casacche vintage molto amate anche da chi non è un atleta.

Qual è l’attrezzatura e come scegliere la più giusta

Per la buona riuscita di questo sport, la mazza riveste un ruolo importante, va quindi scelta una mazza che sia comoda da maneggiare. Ne esistono in di diversi materiali. Per i bambini la scelta più adeguata sono quelle in plastica, molto economiche e gestibili, seppur non molto potenti sono un valido aiuto per avvicinarsi a questo sport. Quelle in leghe metalliche sono usate nei campionati giovanili, sono leggere, molto resistenti e offrono una battuta potente. Il legno è destinato ai professionisti, in genere si tratta di acero o frassino, offrono moltissima forza alla battuta e hanno un costo piuttosto elevato.
Un fattore da tenere in grande considerazione è il rapporto tra l’altezza del giocatore e la lunghezza della mazza, le due misure dovrebbero essere direttamente proporzionali.
Per quanto riguarda il guantone, ce ne sono di diversi tipi. La prima distinzione è ovviamente tra il destro e il mancino. C’è da decidere poi se si ha bisogno di un guanto universale, scelta ideale per chi è alle prime armi, o destinato a una posizione specifica. Chi gioca regolarmente dovrebbe possedere un guanto per ogni posizione.
Per la scelta della pallina va tenuto in considerazione il livello di esperienza del giocatore e le condizioni atmosferiche. Le palline possono avere il nucleo in sughero o in gomma, particolarmente indicate per chi gioca a un buon livello, oppure in un mix combinato, perfette per i meno esperti. Il rivestimento in pelle è adatto a un clima secco, mentre nelle giornate umide va scelto quello sintetico.