Articoli per circuiti integrati per componenti elettronici attivi: per costruire e riparare qualsiasi circuito

Gli appassionati di elettronica sono spesso alla ricerca di componenti più o meno sofisticati che siano utili alla realizzazione di circuiti integrati. Fra i più comuni, si trovano componenti quali i transistor, gli amplificatori operazionali, i resistori, i condensatori e gli induttori. Alcuni di questi, come ad esempio i transistor e gli amplificatori operazionali, servono ad amplificare una corrente passante per il circuito e per questo motivo vengono chiamati componenti elettronici attivi. Esistono poi anche molti altri articoli per circuiti integrati per componenti elettronici attivi, che sono spesso fondamentali per completare il circuito integrato e renderlo funzionante.

I prezzi di questi articoli variano molto in base alla loro funzione e vanno da 0,70 € per un kit contenente due fotoaccoppiatori fino a oltre 3.000 € per gli articoli elettronici più sofisticati. Esiste anche una grande varietà di articoli usati, con prezzi che vanno da 1 € fino a 80 €, e oggetti ricondizionati dal produttore o dal venditore a partire da 0,01 €.

Articoli per circuiti integrati per componenti elettronici attivi: in cosa si differenziano?

Fra i prodotti più utilizzati vi sono sicuramente i circuiti integrati di alimentazione per componenti elettronici attivi. Solitamente, un circuito integrato di questo tipo consiste in un microchip in grado di amplificare la corrente in ingresso e dotato di un certo numero di pin (o terminali) a seconda della complessità del circuito.

Un altro prodotto che oggi trova largo impiego nella microelettronica sono gli optoaccoppiatori. Si tratta di dispositivi elettronici in grado di trasferire un segnale elettrico senza mettere in contatto i due componenti, bensì avvalendosi della radiazione elettromagnetica come mezzo di trasferimento dell’informazione. Generalmente, questi sofisticati dispositivi sono realizzati accoppiando un LED con un elemento fotosensibile.

Molto spesso, i componenti elettronici attivi, per via della loro capacità di amplificare un segnale in ingresso, vengono utilizzati per costruire dei dispositivi in grado di riprodurre dei segnali sonori. In questo caso, fra gli articoli necessari alla realizzazione di tali dispositivi, vi sono ad esempio i beeper e altoparlanti per componenti elettronici attivi.

I triac, invece, sono dei componenti elettronici semiconduttori che servono a controllare la potenza assorbita dalle apparecchiature che funzionano a corrente alternata. Si tratta di articoli generalmente molto economici e utilizzati in svariati campi, tra cui ad esempio la regolazione della luminosità dei lampadari o la regolazione della velocità in piccoli motori elettrici.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda