Sorpresine Kinder: il valore che cresce nel tempo

Le sorprese della Kinder sono da sempre tra gli oggetti del desiderio di tantissimi collezionisti: non solo bambini ma soprattutto adulti interessati alle vecchie sorprese che in passato erano presenti dentro gli ovetti della Kinder. Esistono sorpresine della Kinder che valgono più di altre, ma in generale si parte da 1 € fino ad arrivare a ben oltre 100 € per sorpresine rare o per i set, nuovi o usati, conservati in buono stato.

Come calcolare il valore delle sorpresine Kinder

E’ stato soprattutto il decennio 1980-1990 a far crescere la voglia di collezionare le sorpresine della Kinder così come quelle della Mulino Bianco; proprio per questo motivo oggi, se appartenenti a quel periodo, queste sorprese possono valere parecchio in base allo stato di conservazione e alla presenza di tutti i pezzi originali.

Il valore di una sorpresa della Kinder si stabilisce tenendo conto dell’anno di emissione, di quanti pezzi sono stati messi sul mercato e della presenza o meno delle istruzioni di montaggio o del foglietto illustrativo.

Se di un intero set manca anche solo un pezzo, la collezione perde di valore anche se tutti gli altri pezzi sono conservati in maniera perfetta mentre se la collezione è completa ed intera il valore aumenta esponenzialmente, in special modo se i pezzi sono in buono o, ancora meglio, in ottimo stato.

La presenza o meno del vero e proprio “ovetto”, il contenitore delle sorpresine, non incide quasi mai sul valore finale della sorpresina; incide però quando si tratta di collezioni particolari oppure se si tratta di contenitori diversi dagli standard come per esempio i bicolori che hanno fatto la loro comparsa in alcuni periodi.

Sorpresine Kinder straniere e di recente uscita

Il valore aumenta nel caso di sorpresine uscite solo sul mercato straniero e mai in Italia, per cui per esempio la serie dei Puffi olimpici che nel 1983 venne distribuita solo negli ovetti Kinder in Germania ha un valore inestimabile tra i collezionisti non solo di sorprese Kinder, ma anche tra coloro che collezionano i Puffi.

Cominciano a far gola agli appassionati anche le collezioni degli ultimi anni, in special modo quelle specifiche che si trovano all’interno degli ovetti Kinder di Natale o Pasqua; siccome le dimensioni di questi ovetti sono più grandi, anche le sorprese sono più grandi e spesso vanno montate da zero per cui in questi casi la presenza di tutte le istruzioni è fondamentale anche se il pezzo viene venduto già assemblato.