Cos’è l’albero a camme per moto

Si tratta di un elemento posto nel “cuore” vero e proprio della moto e che serve per regolare e sincronizzare il funzionamento delle valvole per moto.

In pratica, l’albero a camme determina le fasi di aspirazione del combustibile e di scarico del combusto durante il funzionamento del motore a scoppio. È una parte essenziale del sistema di distribuzione e viene messo in movimento dall’albero motore attraverso le cinghie e catene per moto.

Le “camme”, ruotando su se stesse, agiscono sulle valvole per moto, provocandone l’apertura e lo spostamento.

Perché sostituire l’albero a camme?

La sostituzione degli alberi a camme per moto può avere molteplici ragioni.

In primo luogo si possono verificare guasti o rotture. Di solito, gli indicatori di problemi all’albero a camme sono strani rumori e vibrazioni anomale, perdita di velocità e di giri motore. L’ultimo passo è un rumore secco.

Chi ha avuto la sventura di incorrere in guasti a questi elementi descrive come “terrificanti” i rumori di rottura. E le conseguenze possono essere irreparabili.

La “fasatura”

Tuttavia, l’albero a camme può anche essere cambiato o modificato per ottenere dalla moto prestazioni diverse e migliori.

Per esempio, gli esperti sostengono che la variazione della posizione delle camme può modificare la fase di apertura delle valvole, migliorando il rendimento dei cilindri per moto.

In sostanza, si modifica l’erogazione di combustibile ai cilindri e l’idea di base è quella di ottenere più spinta da ogni movimento dei pistoni nei cilindri. Dunque una “fasatura” più spinta.

Sul web si possono trovare le testimonianze (e i preziosi suggerimenti) di chi ha effettivamente sostituito l’albero a camme. Pare che l'operazione conferisca alla moto prestazioni e potenza più elevate in termini di velocità e ripresa, nonché una migliore efficienza in termini di consumo e di scarico.

Fai da te

Sia la sostituzione sia la modifica dell’albero a camme richiedono estrema perizia e ottima conoscenza dei meccanismi di funzionamento del motore.

Cimentarsi nell’impresa presuppone anche una buona manualità. Aprire il motore ed esplorarne gli anfratti nel tentativo di avere una moto più performante può anche essere affascinante, ma se si decide di procedere bisogna essere sicuri di poter arrivare in fondo.

Con l’occasione potrete anche verificare lo stato dei cuscinetti per moto e delle guarnizioni motore per moto.

Insomma, agire sull’albero a camme potrebbe essere lo spunto per un check-up completo e profondo del bolide.

Il costo di un albero a camme varia in base alla moto. I prezzi vanno dai 150 € a oltre 1.000 € per cilindrate più grandi.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda