Collezionismo e modellismo: Action Figures

Action Figures è un neologismo nato negli anni ‘60 per indicare un nuovo tipo di giocattolo per bambini e ragazzi. Il termine significa “figura in azione” e si riferisce a modellini in scala di personaggi tratti dal mondo reale, film e serie TV, fumetti e manga giapponesi. Le Action Figures hanno solitamente alcune parti del corpo snodabili, il che le rende utilizzabili come veri e propri giocattoli, mentre i modellini statici (chiamati Figures o Figure Dolls) sono in genere prodotti unicamente come pezzi da collezione. Il mercato delle Action Figures è molto fiorente tanto negli Stati Uniti quanto in Europa e Giappone.

Non chiamatele giocattoli!

Sebbene le Action Figures siano nate propriamente come giocattoli per un pubblico di bambini e ragazzi, oggi il loro mercato è essenzialmente quello del modellismo e del collezionismo.La differenza tra un giocattolo e un pezzo da collezione è determinata innanzitutto dal prezzo, decisamente più alto per i secondi. Le Action Figures sono prodotte in tiratura limitata, rendendo alcuni pezzi rari e dunque ancora più costosi, specialmente se in confezione originale mai aperta (fino a 1.000, 2.000 e anche 3.000 €). I materiali utilizzati sono solitamente di qualità superiore e per questo duraturi, mentre la cura minuziosa dei dettagli le rende dei veri e propri gioiellini.

Da G.I. Joe a Big Jim

Le Action Figures nascono nel 1964 quando la Hasbro produsse i primi G.I. Joe, riproduzioni di soldati dell’altezza di 30 cm ispirati ai fumetti disegnati per l’esercito americano. Il suo enorme successo venne cavalcato da numerose altre aziende che ne produssero imitazioni, varianti e nuovi modelli.Nel 1971 la Mego creò Action Jackson, conosciuto in Italia come l’amico Jackson, alto 20 cm, snodato e commercializzato con una serie di abiti e accessori - tra cui una jeep telecomandata, una motocicletta e un elicottero - fino al ‘74, quando l’azienda si volse al mercato dei supereroi ottenendo un discreto successo.La Mattel, che già a partire dai primi anni ‘60 stava spopolando con la Barbie, non poteva tralasciare un settore di mercato che stava ottenendo sempre maggiore consenso, per cui nel 1972 produsse il famosissimo Big Jim, alto 25 cm, in plastica rigida e curato nei minimi dettagli. Un modello Big Jim originale senza confezione costa circa 35 €.

Action Figures oggi

Il mondo delle Action Figures è oggi sterminato: esistono modellini per ogni film, serie TV o d’animazione di successo, per non parlare dei fumetti. I costi variano in base alla popolarità dei soggetti rappresentati e alla loro rarità, da 0,50 € per piccoli esemplari fino ad 11.000 € per vere e proprie statuine di 1 o 2 metri d’altezza.