Acquistare dalla Cina, alcuni consigli basilari

Visite 5 Mi piace
Se hai trovato utile questa guida, clicca su Mi piace
 
Standard di certificazione europei Anche se cercando “Android tablet” su Alibaba.com si ottengono cinque milioni di risultati, una ricerca per “Android tablet CE” (“CE” è il nome del certificato più comune nel campo dell’elettronica) riduce la scelta a 230,000 prodotti, ovvero il 4.6% dei risultati presenti su Alibaba. Questo significa che solo il 4.6% dei fornitori presenti su Alibaba dichiara di poter produrre un tablet conforme alle leggi europee (nota che importare prodotti che non possiedano i certificati necessari è illegale e le merci ti verranno probabilmente sequestrate in dogana). Considera inoltre il fatto che tanti dei fornitori che dichiarano di poter rispettare gli standard di certificazione europei mente al solo scopo di assicurarsi il numero più elevato possibile di clienti. A marzo 2013 abbiamo lavorato con importatore di tablet nord europeo e le nostre ricerche hanno rilevato che solo 2 dei 38 fornitori che avevamo contattato possedevano certificati CE reali. I restanti 36 dichiaravano di possedere certificati CE, e in effetti gli avevano. Il problema è che tali certificati erano falsi! Ripeto, gli standard di certificazione europei sono leggi a tutti gli effetti e, come tali, vanno rispettati, pena il sequestro della merce. Molti imprenditori fanno l’errore di pensare che rispettare gli standard di certificazione sia un problema del fornitore. In realtà tale responsabilità ricade interamente sull’importatore, ovvero su di te. Vi sono due motivi principali per i quali è così difficile trovare un fornitore cinese che possa rispettare gli standard di certificazione europei: 1.) Molti fornitori non sono abituati ad esportare in Europa o negli Stati Uniti e gli standard in vigore in Cina o in altri paesi quali la Russia o il Vietnam sono meno stringenti. 2.) Realizzare un prodotto elettronico che rispetti gli standard di certificazione europei richiede un certo grado di sofisticazione a livello di materiali, componenti, e processo di produzione. Molti fornitori cinesi semplicemente non hanno la capacità per realizzare un prodotto in grado di passare i test CE o RoHS. Tablet taroccati e altri tipi di truffe L’elettronica di consumo è uno dei settori preferiti dai truffatori in quanto è molto più semplice fregare un imprenditore senza alcuna esperienza che intende iniziare importando 100-200 smartphone piuttosto che truffare una grossa società che sta importando interi container di PVC o schermi LED. A parte i certificati falsi, un’altra frode piuttosto comune è quella che riguarda i pagamenti: l’idea è quella di convincere l’importatore a versare i soldi su un conto in banca off-shore per poi sparire. Ti sembra troppo semplice per funzionare? Leggi qui! Anche se in quest’articolo non mi dilungherò troppo sul tema delle frodi, voglio comunque elencare alcuni tratti comuni ai truffatori: 1.) Il prezzo è troppo conveniente per essere vero. 2.) Ti viene offerto un prodotto di marca quale Apple iPad o Samsung Galaxy. Pensi davvero che la Apple dia la licenza di esportare i propri prodotti a un piccolo fornitore cinese? 3.) Ti viene offerta una vasta gamma di prodotti. L’ultimo punto può sembrare contraddittorio visto che ripeto spesso quanto sia importante scegliere un fornitore che possa offrire una vasta selezione di prodotti. C’è però un limite alla varietà che un fornitore può esibire. Un fornitore che dichiara di poterti vendere dai tablet e dalle schede SD sino alle radio e alle televisioni è un truffatore o, se ti va bene, un intermediario poco organizzato che lavora da un internet caffè.
Se questa guida ti e' stata utile Votami qui in basso!E mi farai crescere nella community Grazie da Trend24fashion-it.



Hai cose interessanti da condividere? Crea la tua guida... Scrivi una Guida
Scopri altre guide