Robot giocattolo Super Robot 28: storia dell’animazione giapponese

L’animazione giapponese si è sempre occupata, fin dalla sua nascita nel 1972, di tematiche impegnate. La figura del robot che salvaguarda il Mondo, che si pone come eroe nelle situazioni di difficoltà, è sempre presente in tutti i fumetti proposti dall’animazione nipponica.

I robot giapponesi combattono mille avventure e scontri epici, diventano i paladini della giustizia e sono amati da tutti, grandi e piccini.

Questi supereroi ben presto entrano a far parte del mondo dei giocattoli e modellismo, vengono proposti in commercio in splendide miniature in serie, spettacolari riproduzioni di cui tutti vogliono avere una copia. Collezionare e conservare questi beniamini sul proprio comodino o nella stanza del cuore è una passione condivisa da molti: dagli anni ‘70 la robotica giapponese garantisce ai bambini la protezione che solo questi veri supereroi sanno regalare!

Super Robot 28: la storia, il collezionismo

Tetsujin 28, in italiano conosciuto come Super Robot 28, è un fumetto ideato da Mitsuteru Yokoyama, autore di numerosi altri racconti d’animazione di genere nipponico.

Originario di Kobe, una città non lontana da Kyoto, conobbe molto da vicino le devastazioni causate dal secondo conflitto mondiale e questa consapevolezza lo ispirò in tutte le creazioni fumettistiche di cui fu autore. All’interno di esse, in effetti, troviamo sempre presente la tematica del supereroe che, per la prima volta nel mondo dell’animazione giapponese, telecomandato dall’interno, si fa carico della salvezza del Giappone nei momenti più critici e nelle lotte più dure. Questa “arma invincibile” ebbe origine nel secondo dopoguerra e fu creata per sconfiggere il male. Ancora oggi è presente nella cultura giapponese: basti pensare che una statua di Super Robot 28 è presente nella città di Kobe, come simbolo di forza e protezione.

Il collezionismo collegato al fumetto in questione è diffusissimo e ad oggi è possibile acquistare ogni singolo personaggio, sia nuovo che usato.

Prezzi proposti sul mercato e altri Robot in commercio

Per quanto riguarda la messa in commercio dei soggetti protagonisti di Super Robot 28, il prezzo sarà differente in base alla dimensione e alla rifinitura del personaggio.

In genere, possiamo notare che il prezzo di partenza è 3 € per il modellino in miniatura di Gigantor Bust Glico, per arrivare a 329 € per Atom Astroboy DX, ma, come accennato, i prezzi sono vari e sono determinati da diversi fattori.

In commercio sono presenti altri robot giocattolo: ad esempio, possiamo citare Goldrake, Jeeg Robot, Mazinga e molti altri.

I modellini sono venduti singolarmente e, in genere, per essi è prevista la spedizione gratuita o il ritiro gratuito in negozio.