Il meglio del pop internazionale anni ‘90 su 33 giri!

Collezionare i dischi vintage in vinile di musica popdegli anni ‘90 è una delle tendenze in rapida crescita, nel mercato dell’usato, come dimostra il numero crescente di appassionati audiofili.

Volendo acquistare un disco in vinile vintage, occorre prestare attenzione alle sue condizioni: il vinile è un supporto delicato, che va maneggiato e conservato con cura, per evitare di sporcare le tracce incise.

Perciò, occorre verificare l’eventuale presenza di graffi sul vinile o di difetti della copertina, per non rischiare di acquistare un oggetto che ha perso molto del suo valore collezionistico.

I prezzi dei vinili di musica degli anni ‘90 variano in funzione della rarità della registrazione, delle condizioni che vanno dal “mint” al “buono”, e della popolarità dell’artista o del particolare album: si va da un minimo di 5 € per i vinili meno conosciuti fino agli oltre 350 € dei 33 giri di musica pop internazionalepiù ricercati e ancora nella confezione originale in cellophane.

Il ritorno dei dischi in vinile

Il mercato dei dischivintage in vinile cresce ogni anno a ritmi vertiginosi, basti pensare che nel 2016 le vendite in questo settore sono aumentate del 50% rispetto all’anno precedente e continuano a crescere.

I motivi che hanno decretato il ritorno dei vinili sul mercato sono quelli che hanno sempre ispirato gli appassionati audiofili degli ultimi quarant’anni: la voglia di ascoltare la musica analogica di un tempo, capace di regalare una gamma dinamica sonora mai uguagliata dal CD, insieme al piacere di poter ammirare le copertine dei vinili di un tempo, vere e proprie opere d’arte e icone del collezionismo più classico.

La crescita del settore dei vinili vintage è talmente evidente, che i produttori e gli artisti musicali di oggi sono tornati a registrare sul supporto in vinile, contribuendo alla diffusione dell’ascolto in alta fedeltà analogica tra le generazioni più giovani.

I dischi in vinile degli anni ‘90

Il vinileha avuto la sua massima diffusione proprio negli anni ‘90, quando iniziavano a diventare popolari i lettori di CD: dopo di allora, i dischi in vinile hanno subito un calo delle vendite sempre più evidente, soppiantati dalla crescente produzione di CD musicali, che sono diventati il supporto più utilizzato per la produzione musicale.

Possedere le copie originali dei vinili di musica pop o rockdegli anni ‘90 che sono state in cima alle classifiche di vendita di tutti i tempi, è diventata una tendenza molto comune.

Gli album di Madonna, Michael Jackson, David Bowie, Céline Dion e degli U2, che sono solo alcuni degli artisti pop della scena internazionale che hanno venduto decine di milioni di copie di un singolo album, sono tornati alla ribalta, e spopolano nelle classifiche dei vinili vintage più richiesti.