Vini europei

Se si è appassionati di vino e si nutre un´autentica passione per questa straordinaria bevanda, non risulterà complicato immaginarsi di organizzare dei viaggi enogastronomici alla scoperta di questo prodotto d´eccellenza, poiché tra i vini più famosi al mondo è l´Europa a detenere il primato per il maggior numero di etichette prestigiose.

Esistono itinerari europei famosi, addirittura alcuni sono stati dichiarati Patrimonio dell´Umanità, e tra questi vi sono cantine spettacolari che gli amanti del vino possono visitare per degustare grandi vini rossi insieme a un pasto ne esalterà le caratteristiche.

Le etichette con la denominazione di origine

Attraverso l´etichetta i vini mostrano le caratteristiche che possiedono, la loro origine e alcune altre informazioni utili per i consumatori. Sulle etichette sono presenti anche delle sigle come DOP, DOC o ITG. Tutti acronimi che indicano i vari tipi di denominazione, attribuite con delle leggi specifiche, emanate a livello comunitario. Esse permettono di contrassegnare i vini di particolare pregio, prodotti in zone specifiche e con metodi precisi. La denominazione è una garanzia di qualità e trasparenza verso il consumatore.

L´Europa e le sue denominazioni

Le etichette permettono di rappresentare un territorio nel suo complesso, valorizzandolo e mostrando al mercato la tipicità e peculiarità del prodotto stesso che non può essere riscontrato in altri vini. è stato sottolineato al congresso europeo dei vini a indicazione geografica che i vini a denominazione europei sono più forti che mai. A renderli unici nel panorama dei vini del mondo è la diversità, o meglio la biodiversità, che tuttavia rappresenta proprio quell'elemento di unità della viticoltura europea. I maggiori contributori sono naturalmente Francia e Italia, seguiti dalla Germania e dagli altri stati europei.

Esplorando le viti europee

Tra le zone europee da esplorare spicca l´itinerario vinicolo che attraversa Bordeaux. In questa zona si trova l´area destinata a vigneti più grande della Francia, con cantine scenografiche e accoglienti.

In Italia, vale la pena visitare la zona della Valle di Chianti, una vallata ricca di tradizioni vinicole, coronate dalle caratteristiche cantine.

L´itinerario dei vini dell´Alsazia è un tracciato unico, dove poter godersi i vini in una miscela di tradizione tra quella francese e quella tedesca.

Nel sud est della Svizzera invece, si può visitare un´importante regione vinicola, Lavaux, piena di vigneti terrazzati che sono stati dichiarati Patrimonio dell´Umanità nel 2007.

Il Riesling della Mosella

I migliori Riesling della Mosella sono vini di quell´area che comprende i territori della Mosella, vicina al Reno, in Germania centro orientale, vicino la città di Coblenza. Fu Napoleone che, transitando da quelle parti, apprezzò per primo il Riesling, l´uva locale. Quello della Mosella è un vitigno che possiede un´acidità naturale elevatissima che fa da conservante naturale del vino, rendendolo adatto a lunghi invecchiamenti.

Come un´area climatica può influenzare il vino

In quest´area della Germania le condizioni climatiche sono eccezionali. Lo specchio calmo dell´acqua del fiume crea un microclima sostanzialmente mite, nonostante ci si trovi in pieno continente. Questo fa sì che alcune caratteristiche organolettiche contraddistinguono questi vini, per l´altissimo grado di acidità e per mineralità, responsabile dell´evoluzione dei profumi negli anni, che passano da un fruttato leggero a note di tartufo bianco.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda