Tritarifiuti:  praticità e autonomia green

In Italia il tritarifiuti domestico ha una storia relativamente giovane, ma nel resto del mondo è un oggetto molto popolare ed è spesso considerato un piccolo ettrodomestico indispensabile in cucina.  Chiamato anche dissipatore, si tratta di un oggetto molto pratico, soprattutto per chi vive in un appartamento e non ha a disposizione abbastanza spazio per riporre gli scarti alimentari. Una dei suoi vantaggi è che risolve il problema dei cattivi odori in cucina.  Le marche più conosciute sono Electrolux,  Elleci e Insinkerator. Il  prezzo varia a seconda della potenza, della velocità e della silenziosità ( va dai 70 € a più di 1.000 €). Per chi non avesse un budget altissimo ma non per questo intende rinunciare alla qualità, è possibile trovare un buon prodotto usato a prezzi convenienti.

Quali sono i modelli di tritarifiuti e come scegliere il più adeguato

Esistono vari modelli di tritarifiuti domestici, quello più usato è senza dubbio il tritarifiuti da lavandino. In Italia ne è consentito l’uso solo per i rifiuti organi. Questo genere di tritarifiuti è di semplice installazione: va posizionato sotto al lavandino, ha bisogno di una presa elettrica e di essere collegato allo scarico del lavabo per arrivare al sistema fognario. Il suo funzionamento è molto intuitivo, basta aprire il rubinetto dell’acqua fredda, posizionare i rifiuti nel lavandino e schiacciare il pulsante per attivare l’apparecchio, che in pochi secondi eliminerà i rifiuti. Questi elettrodomestici hanno una buona varietà di modelli. I modelli base sono i più economici e i meno silenziosi, sono adatti a piccoli nuclei familiari e non possono triturare ossa o noccioli di frutta.I modelli standard di buona qualità, oltre a essere più silenziosi,  offrono alimentazione continua e sono in grado di triturare anche piccole ossa. Sono adatti ai nuclei familiari, anche non numerosi, che ne faranno un uso frequente.Le famiglie numerose che fanno un uso frequente del tritarifiuti, dovrebbero cercare un apparecchio di alta qualità con di potenza e velocità superiori alla media. Tali apparecchi di fascia alta sono silenziosi e hanno la possibilità di trattare i rifiuti più coriacei, comprese le ossa della carne.Le famiglie con bambini potrebbero giustamente voler privilegiare la sicurezza: per questo motivo i tritarifiuti Insinkerator, anziché usare le lame d’acciaio per la triturazione, sono dotati di martelletti. Questa caratteristica non ne compromette in nessun modo l’efficacia e al contempo li rende a prova di bambino.Oltre ai tritatutto da lavabo ce ne sono altri, meno diffusi,  che si possono collegare alla toilette o essere posizionati a terra nella parete.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda