Torni elettrici per bricolage e fai da te - per una tornitura efficiente

Ci sono alcuni strumenti elettrici che tutti gli hobbisti e amanti del fai da te devono possedere, per facilitare il loro lavoro. Uno di questi strumenti è il tornio elettrico, un utensile che viene utilizzato per la lavorazione di un pezzo in rotazione. In commercio, sono disponibili tipi diversi di tornio elettrico, di varie marche, tra le più note c’è Facom.

Hanno diverse caratteristiche che ne determinano una differenza di prezzo (da 100 € a più di 20.000 €).

Quali sono i tipi di tornio elettrico disponibili in commercio?

In vendita sono disponibili diversi tipi di tornio elettrico, sia per la lavorazione del legno che del metallo. Questi si distinguono per tipo di motore, ci sono infatti quelli con motorizzazione:

  • asincrona monofase: modelli più economici, di fascia medio-bassa;
  • asincrona trifase: più costosi, sono motori affidabili e duraturi. Alcuni, con un variatore di frequenza, possono essere allacciati alla corrente classica monofase.

In tornitura bisogna rispettare delle fasce di velocità, in base al materiale da lavorare, per questo occorre regolare manualmente la cinghia del tornio in vari livelli su diverse pulegge.

Alcune macchine professionali però dispongono anche di regolatori meccanici. C’è un'ulteriore differenza tra i modelli disponibili poiché ci sono quelli:

  • da officina: più ingombranti, di solito prevedono una base e un piano in lamiera per assicurare solidità durante il lavoro;
  • da banco: modelli più piccoli.

Un’altra differenza riguarda la lunghezza massima di tornitura, chiamata distanza tra le punte. Quelli per legno hanno una lunghezza massima di tornitura compresa in un intervallo da 320 mm a 1270 mm. Alcuni modelli però prevedono anche l’aggiunta di prolunghe del piano. Quelli per l’acciaio invece arrivano anche a 1500 mm.

Quali torni elettrici acquistare?

Quando bisogna acquistare un utensile è importante sempre considerare il tipo di lavoro da effettuare, quindi in questo caso bisogna scegliere in base al materiale da lavorare. Un tornio per metallo non è adatto alla lavorazione del legno e viceversa, dato che il tipo di taglio e la velocità di regolazione differiscono. Inoltre, bisogna considerare la potenza che occorre e la dimensione della macchina. È importante valutare anche la presenza degli accessori previsti, come il supporto per i pezzi, quali: mandrino, porta pinze, pinze e altri e i portautensili, ad esempio.

Se si vuole acquistare un tornio elettrico, di qualsiasi tipo, senza spendere cifre eccessive, è possibile scegliere lo strumento che si preferisce nella categoria usato.