Scegliere il tavolino perfetto per il proprio ambiente: aspetti da valutare

Arredare degli interni in modo impeccabile richiede una buona dose di gusto e molta pazienza. Bisogna prendere bene in considerazione gli spazi disponibili, tenere presente i punti da cui arriva la luce per ottimizzare la disposizione dei mobili e accostare con cura i colori.Inoltre, le tipologie di articoli per l’arredamento della casa presenti oggi sul mercato sono davvero svariate. Per questo motivo, la prima cosa da fare è capire su quale stile ci si vuole orientare. Ridurre il ventaglio di possibilità servirà a semplificare la ricerca, concentrandola su di un determinato stile.Nella selezione dei complementi d’arredo è fondamentale prestare attenzione alla scelta dei tavolini vari.Spesso utilizzati per condividere un pasto insieme alla famiglia o agli amici, sono da sempre un simbolo di aggregazione. Inoltre, possono essere utilizzati da appoggio per lo studio o per la preparazione dei cibi nel caso in cui non si disponga di un ripiano sufficientemente grande in cucina. Di conseguenza, prima di procedere all’acquisto, è opportuno considerare le proprie esigenze, valutando l’utilizzo che verrà fatto del tavolo. 

Tipologie, modelli e prezzi dei tavolini

Per selezionare il tavolino più adatto alle proprie esigenze, il primo passo da fare è concentrarsi sulla tipologia che ci interessa maggiormente. Per farlo, basta considerare lo spazio in cui intendiamo collocarlo; di conseguenza, si sceglierà la categoria di tavoli più adatta, come ad esempio: tavolini da salotto, tavoli da pranzo, tavoli da consolle o da gioco.Successivamente, per individuare il modello giusto, bisognerà valutare altri aspetti, come la forma della stanza, il punto in cui si intende collocare il tavolo e la luce. Se il tavolo verrà sistemato a parete, è consigliabile scegliere un modello rettangolare; se invece verrà posto ad angolo, il rotondo o il quadrato sono da preferire. Si tenga inoltre presente che il tavolo rotondo consente di ospitare più persone con un minore ingombro.Oltre a valutare la forma del tavolo, non bisogna dimenticare di una parte meno evidente, ma che esteticamente contribuisce all’armonia dell’oggetto: la forma delle gambe. A piramide, a spillo, quadre, tonde, a cipolla o a sciabola sono solo alcune delle possibilità presenti sul mercato.Sono numerosi i materiali disponibili; tra questi ferro, plastica, legno e marmo. Tra i marchi più conosciuti troviamo Kartell e Calligaris, mentre prezzi variano a seconda del materiale e del modello, e vanno dai 5 € fino a oltre i 3.000 €.