Un supporto per ogni stanza: i diversi tipi di tavolo

Nella nostra casa, amiamo poter contare su un arredamento che rispecchi le esigenze di ogni luogo. Uno degli elementi più versatili per ottenere ambienti sempre funzionali è il tavolo. Di tavoli, com’è noto, ce ne sono tantissime tipologie e sarebbe riduttivo pensare solo ai tavoli da pranzo. Per esempio, per godersi il massimo relax davanti alla TV non basta solo un divano o una poltrona. I tavolini da salotto permettono di usufruire a pieno di appoggi e spazi per bevande, snack o anche solo di riporre facilmente il telecomando. Gli amanti dell’ordine e delle composizioni troveranno certamente indispensabile i tavoli consolle. Questo tipo di tavoli si posiziona con un lato contro la parete, magari in corridoio come complemento d’arredo per esposizioni o come supporto per lampade e altri oggetti decorativi (cornici o vasi). L’altro utilizzo molto frequente è nella camera da letto come toeletta, accompagnata da un ampio specchio e da uno sgabello. Non vanno dimenticati in questo elenco anche i tavoli da gioco, come tavolI per gli scacchi o per il biliardo, completi di tappeto verde, nonché i tavoli pieghevoli da ping pong, che portano immediatamente un’atmosfera ludica imperdibile per tutte le età.

Come scegliere il tavolo da pranzo

Ma torniamo al tavolo principe della casa, ovvero quello da pranzo: come deve essere? Tanti i gusti e gli stili e bisogna quindi prendere questa decisione con attenzione, perché un pasto consumato al tavolo giusto rende l’intera giornata più piacevole, oltre a creare maggiore sintonia tra i commensali. Innanzitutto vanno considerate le dimensioni del tavolo. Se non si possiede un soggiorno/sala da pranzo, la soluzione ideale è un tavolo a scomparsa da posizionare su una delle pareti della cucina, risparmiando notevolmente spazio. Se i centimetri non sono un problema, allora ci si può concentrare sullo stile. Va da sé che il tavolo da pranzo deve ben adattarsi al resto dell’arredo già presente. Uno stile country richiama tavoli in legno grezzo, mentre stanze dall’estetica moderna richiedono tavoli sofisticati con piano in cristallo o plexiglass. Detto questo, si possono benissimo combinare gli elementi per ottenere un risultato finale unico. Ad esempio, unendo componenti per il tavolo di materiali diversi, come piano in legno e gambe in acciaio, sarà possibile trovare un equilibrio che soddisfa molte soluzioni di arredo. Acquistare un tavolo da pranzo significa valutare tanti fattori e perciò stabilire un budget è essenziale prima di procedere alla ricerca del prodotto ideale. In linea di massima, un tavolo da pranzo in truciolare stile IKEA può costare appena 50 €, mentre se si cerca un design più glamour (ad esempio, un piano in vetro) si dovrà considerare un minimo di 400-500 €.