Spazzole in acciaio per bricolage e fai da te

Utilizzate prevalentemente nell’industria meccanica, le spazzole in acciaio hanno una grande varietà di impiego. Si rivelano infatti utili per la lucidatura, la levigatura e la satinatura di elementi metallici, per eliminare sbavature e cordoni di saldatura, e per ripulire da ruggine, tracce di pittura e agenti corrosivi, tubi e superfici in ferro o acciaio. Grazie alla loro versatilità e alla facilità di utilizzo, vengono usate anche come utensili per il bricolage e il fai da te.

Manuali o da applicare alla smerigliatrice

Possono essere manuali, in tal caso sono dotate di una comoda impugnatura ergonomica, oppure da applicare a trapani, avvitatori, mole e smerigliatrici tramite un apposito gambo. A seconda del lavoro che si deve svolgere e del tipo di superficie da trattare, andranno scelti la forma e il materiale di cui sono composti i singoli fili. Questi possono essere, oltre che in acciaio, in ottone, in acciaio inox, oppure sintetici. In base all’effetto che si vuole ottenere si potrà poi scegliere tra spazzole con fili ritorti o non ritorti.

Un aiuto importante per operazioni di manutenzioni

Come è stato detto, a livello professionale questo strumento ha una vastissima gamma di utilizzi, mentre nel campo dell’hobbistica è prevalentemente adoperato per togliere la ruggine da cancelli, ringhiere e recinzioni in ferro. Le spazzole manuali si adattano a lavori che non richiedono un grande impegno, quali la pulizia di piccole aree in cui la ruggine ha attaccato solo superficialmente il metallo.

Se, al contrario, l’area da trattare è grande e il livello di corrosione elevato, svolgere l’operazione a mano comporterebbe un notevole sforzo fisico e un dispendio di tempo non indifferente. Pertanto, in questi casi sarà preferibile dotarsi di spazzole da montare sul trapano o sulla smerigliatrice.

Tipologie di spazzola

A disco, a tazza o a pennello, a seconda del tipo di superficie su cui si deve intervenire andranno scelte la tipologia e le dimensioni della spazzola. Quelle a pennello sono adatte per scrostare angoli o elementi dalle forme contorte, quelle a disco e a tazza si rivelano migliori su superfici piane e regolari.

Preziose non solo per levigare e ripulire materiali ferrosi, le spazzole con fili più morbidi, fatti di un mix di plastiche diverse, possono essere utilizzate, a seconda della durezza, per satinare e opacizzare elementi in metallo o in gomma, ad esempio per irruvidire l’interno degli pneumatici. Faithfull e Lessmann producono una grande varietà di spazzole adatte a tutti gli utilizzi. I prezzi per un modello in acciaio variano dai 7 € ai 110 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda