Seghe a gattuccio elettriche

Le seghe a gattuccio elettriche sono strumenti utilizzati sia dagli amanti del bricolage che da professionisti quali idraulici o falegnami. Nei negozi specializzati in seghe elettriche e lame per il bricolage e il fai da te si trovano modelli di diversa grandezza e in grado tagliare legno, ferro e altri materiali, con motori alimentati dalla rete elettrica o da batterie a bassa tensione. Si può acquistare una sega a gattuccio nuova, avendo tutti i vantaggi di un utensile appena uscito dalla casa produttrice, oppure usata purché in buono stato. Altre alternative di acquisto sono i modelli ricondizionati dal venditore o dal produttore. Prima di scoprire quali tipi di seghe elettriche sono disponibili sul mercato, è utile conoscere il funzionamento di questo arnese e le sue applicazioni.

Cos’è una sega a gattuccio

La sega a gattuccio è un utensile elettrico dotato di un manico ergonomico e un corpo dalla forma affusolata, la quale permette di tagliare piccoli alberi, tubi, travi e molti tipi di materiali. A differenza delle seghe circolari, il taglio avviene tramite una lama metallica flessibile, il cui movimento alternativo viene impresso da un pistone frontale che si muove ad alta velocità. Dall’altra parte della sega, invece, si trovano i comandi di accensione e regolazione della velocità, e il cavo elettrico nel caso dei modelli alimentati con la corrente domestica.Le seghe a gattuccio trovano spazio tra gli utensili di un artigiano edile o di un muratore, di un idraulico o di un semplice appassionato di bricolage. Le lame sono di vari tipi e si differenziano in base al tipo di materiale da tagliare. Si possono acquistare lame nuove o smontate da seghe a gattuccio, acquistate per trarne delle parti di ricambio.

Tipi di seghe a gattuccio e applicazioni

I modelli di seghe a gattuccio disponibili sul mercato dipendono dall’uso che se ne fa. Per piccoli tagli, di materiali non particolarmente resistenti, si possono utilizzare seghe a batterie, con tensioni che variano tra 10,8, 12 e 18 volt. Per materiali più resistenti, come ferro o cemento, è consigliabile l’uso di seghe a 240 volt, che erogano una potenza più alta e una maggiore capacità di taglio.Le seghe si differenziano anche per le marche produttrici. La Black & Decker da anni produce seghe per i più disparati utilizzi, mentre l’azienda americana Dewalt realizza utensili di qualità, senza dimenticare la Milwaukee e le altre marche specializzate in arnesi per il bricolage.I prezzi variano in base alle caratteristiche appena esposte e vanno indicativamente da 100 € a 400 €.