Il computer dove lo metto?

Nella seconda metà del Novecento ha fatto ingresso nelle case la televisione, l’inizio del nuovo secolo, invece, ha visto la diffusione massiccia del computer. Questi prodotti tecnologici sono ormai talmente comuni da essere considerati dei veri e propri complementi d’arredo. Richiedono però dei particolari mobili dedicati su cui essere collocati. In genere, il portatile non presenta questo problema, quello da tavolo, invece sì, e quasi in ogni casa c’è un computer fisso a disposizione di tutta la famiglia. I bambini lo usano per giocare, i ragazzi per lo studio e per navigare in internet, i genitori si incollano al monitor per seguire le puntate della serie del momento. In pratica, c’è sempre qualcuno davanti al PC, per cui risulta evidente che la postazione informatica deve soddisfare dei requisiti di comodità e praticità non da poco. La scelta dovrà tenere conto in primis dello spazio a disposizione, ma, indubbiamente, più una scrivania è ampia e più sarà confortevole. Questo mobile non ha ancora trovato una collocazione comune in tutte le case. Alcuni lo mettono in soggiorno, altri in camera, coloro che possiedono uno studio, invece, propendono di solito per questa soluzione. 

Scrittoio o mobile porta-PC?

Al momento dell’acquisto ci si troverà di fronte ad una scelta fondamentale: si potrà optare per la classica scrivania rettangolare, ma ve ne sono anche di angolari, oppure per un mobile porta-computer. Nel caso si possieda solo un laptop e non si usino periferiche ingombranti, la soluzione più ovvia appare quella della scrivania. Esteticamente è più bella, si presta anche ad altre attività, quali la scrittura e la lettura, e sarà più semplice da tenere in ordine. In commercio ve ne sono in legno, metallo e vetro, di diverse dimensioni e dal design quanto mai vario. Qualora, invece, si usi il computer fisso e non si abbia troppo spazio a disposizione, la scelta migliore appare quella del mobile per PC. Si tratta di piccole postazioni estremamente funzionali, studiate per contenere, in spazi esigui, il computer e le sue componenti. Il monitor sarà collocato sul ripiano principale, la tastiera su un vassoio a scomparsa, il case andrà posizionato su una mensola posta in basso in modo da ridurre anche l’impatto visivo; stampante, scanner e gli eventuali altri accessori avranno tutti un posto dedicato, pratico e dall’ingombro minimo. A seconda delle esigenze si potrà scegliere tra modelli dotati di cassetti ed eventualmente anche di ruote. Nata per l’ufficio, ma preziosa anche in casa, ognuno troverà la scrivania porta PC più adatta alle proprie esigenze e alle proprie tasche: i prezzi variano dai 40 € ai 2.300 € per un prodotto di design.