Schede audio interne per laptop per PCI

Schede audio interne per laptop PCI

La scheda audio è una parte hardware che consente di registrare i suoni e di riprodurli, permettendo al pc di collegarsi al mondo esterno. I suoni possono essere acquisiti tramite gli ingressi (conosciuti come input): il segnale analogico viene trasformato in una serie di dati digitali, quindi comprensibili al computer, tramite il convertitore A/D. Il convertitore D/A, invece, trasforma l’informazione digitale in un segnale elettrico che, attraversando le uscite (output), viene inviato a cuffie, casse e altri sistemi di ascolto.

Quando si acquistano componenti e parti per prodotti informatici, la prima domanda da porsi riguarda l’utilizzo che se ne farà. Nel caso della scheda audio, dobbiamo capire se ci serve solo per riprodurre l’audio, oppure se vogliamo registrare la nostra voce su delle basi musicali o, ancora, registrare una demo con la nostra band. Una scheda con un solo ingresso per il microfono può andare bene per, appunto, registrare un microfono alla volta. È importante disporre anche di un’uscita per le cuffie per computer, così da poter riascoltare le registrazioni.

Schede audio interne PCI e PCIe

Le schede audio integrate hanno dei limiti tecnici, come la mancanza di un buon ingresso o di un’uscita audio adeguata, motivo per cui spesso si ricorre all’acquisto di una scheda audio, interna o scheda audio esterna.

Le schede audio interne sono meno diffuse delle integrate e possono essere di tipo PCI e PCIe, in base alla connessione della scheda madre del laptop.

I prezzi di una scheda interna per laptop di tipo PCI non sono esorbitanti (da circa 30 € per una scheda da 5.1 canali a 170 € per un modello ASUS con sistema audio da 7.1 canali), con la possibilità di acquistare questi articoli anche usati.

Poiché con questo sistema possono essere gestiti molti canali audio con una scarsa latenza, risulta essere adatto per registrare con il proprio pc i suoni di diversi strumenti. Tuttavia, non sono le soluzioni ideali per chi vuole creare un piccolo studio di registrazione in casa.

Convertitori AD e DA

Come abbiamo accennato, i convertitori AD e DA consentono alle nostre schede audio interne per laptop di convertire il segnale da analogico a digitale e viceversa.

Questi componenti svolgono un ruolo molto importante, perché fanno da tramite tra il preamp e il file audio, e tra il software e il suono riprodotto dalle casse. Purtroppo, spesso i produttori non forniscono molte informazioni a riguardo.

Per quel che concerne la risoluzione, la più diffusa è di 192 KHz (frequenza di campionamento) e 24 bit (il bit rate massimo che la scheda sfrutterà per lavorare).

Ricordiamo che, se non intendiamo fare registrazioni, possiamo anche fare a meno del preamp.