Orologi per misurare il tempo che passa

Dall’osservazione degli astri, sole e fasi lunari, alla clessidra, alla meridiana, fino al cronografo e all’orologio digitale, l’uomo ha sempre avuto bisogno di misurare il tempo. Oggi, oltre ad arrivare a farne un oggetto di tendenza, un vero e proprio accessorio dell’abbigliamento, l’ orologio si offre in un’ampia gamma di modelli, di tutte le qualità possibili. Così troviamo orologi manuali, automatici, al quarzo, da tasca, a pendolo, e via discorrendo, prodotti altamente tecnologici che, per quanta perfezione si sia raggiunta nel produrli, prima o poi, avranno bisogno di manutenzione o di una riparazione.

Manutenzione dell’orologio

È buona abitudine, innanzitutto, soprattutto se il nostro orologio è di marca (Omega, Rolex, Seiko, Longines ecc.), provvedere regolarmente alla pulizia della cassa e del bracciale in acciaio o in oro con acqua e un tocco di sapone, con successivo risciacquo e asciugatura con panno morbido. Il cinturino in pelle, invece, va prima sciacquato con acqua pulita, strofinato in seguito con una spazzola morbida e un po’ di sapone.

La manutenzione e riparazione dell’orologio richiede, invece, l’opera dell’orologiaio, che provvederà dapprima a smontare l’orologio nelle sue varie parti: cassa, cinturino, fondello e lunetta, guarnizioni di tenuta, corona, vetro, pulsanti, lancette, quadrante, movimento e batteria per i movimenti al quarzo. Quindi provvederà alle necessarie riparazioni e sostituzioni, alle quali seguiranno lavaggi, lubrificazione e rimontaggio delle parti.

Ricambi per orologi

Chi ha la passione, la pazienza, una vista aguzza e conoscenza dei meccanismi e della struttura di un orologio può sfruttare le sue competenze e una serie di informazioni reperibili facilmente anche online per procedere a semplici riparazioni e sostituzioni di pezzi usurati. In commercio esistono interi kit di riparazioni che comprendono tutti gli strumenti basilari per cominciare, sia per principianti che per professionisti, tra cui chiavi, giraviti appositi e occhiali con lenti d’ingrandimento.

I ricambi si distinguono in base al pezzo e alla qualità, dai semplici perni di ricambio in acciaio e microviti a quadranti e movimenti Rolex con valore pari o superiore a 3.000 €. Determinati modelli di orologi possono essere sistemati solo con pezzi prodotti dallo stesso brand o compatibili, mentre in altri casi è possibile utilizzare pezzi universali o riadattati. I prezzi variano molto a causa dell’estrema varietà di ricambi e componenti, con prezzi di partenza di pochi euro per lancette, viti e pezzi minuti, fino a diverse migliaia di euro per cinturini in oro a marchio Rolex o quadranti di orologi vintage di alta qualità o particolarmente rari e ricercati.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda