Le auto d’epoca: cosa c’è da sapere

In Italia la definizione di “auto d’epoca” può essere applicata a tutte quelle vetture che hanno più di 20 anni, a partire dalla data di costruzione

Vi sono due modalità per entrare in possesso dell’auto d’epoca preferita: la prima è quella di acquistare una vettura già restaurata, mentre la seconda consiste nel comprare un veicolo in cattive condizioni e procedere da sé con le riparazioni.

L’auto già restaurata costa ovviamente di più ma è pronta all’uso; i modelli da sistemare hanno un prezzo certamente inferiore ma, spesso, il denaro da investire nelle riparazioni supera di gran lunga il costo dell’auto stessa.

Tuttavia, comprare i ricambi per l’auto d’epocae sistemarla da sé può essere fonte di soddisfazione, e questo spiega il grande movimento nel commercio di veicoli da restaurare.

Le auto d’epoca tedesche

Ci sono modelli di auto d’epoca tedesche che sono entrati nell’immaginario collettivo come simboli di un periodo o di un movimento: per citarne uno su tutti, il mitico T2 della Volkswagen, il pulmino dei figli dei fiori reso iconico negli anni ’70, che è stato il fedele compagno di generazioni di surfisti e musicisti e ha ispirato innumerevoli racconti “on the road”.

Un’altra vettura che ha fatto la storia dell’automobilismo tedesco è la 911 della Porsche: questo modello, che risale al 1964, fa bella mostra di sé nel museo della casa madre.

Diversi anche i veicoli d’epoca della BMW, basti pensare alle cabrio degli anni ’70, che sono ancora oggi commercializzate e apprezzate.

Qualora si acquisti una macchina tedesca da restaurare, non bisogna certo temere di non trovare sul mercato i pezzi per ripararla: da quelli per veicoli BMWai ricambi per altre marche di auto d'epoca tedesche, si trova tutto l’occorrente per riportare la vettura ai fasti di un tempo.

Ricambi per auto d’epoca tedesche

Molti sono i vecchi modelli tedeschi ancora in auge ai giorni nostri: il Maggiolone, ad esempio, è uno di questi e tra i ricambi per auto d’epoca di marca Volkswagenè possibile reperire quanto occorre per procedere al restauro del mezzo.

Si possono infatti trovare diversi pezzi, tra cui la marmitta originale a un costo di circa 60 €, o articoli più ricercati, come la fascia bianca che riveste i cerchi delle ruote, a un prezzo di più o meno 40 €; tra i pezzi più cari, il fanale posteriore originale, che costa circa 800 €.

Molto diffusi anche i ricambi per auto d’epoca di marca Porsche: uno stemma costa circa 30 €, una marmitta per la 911 ha un costo che si aggira sui 600 €, mentre un carburatore può arrivare a quasi 5.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda