La Fiat: una realtà tutta italiana

La Fiat (Fabbrica Italiana Automobili Torino) è una società automobilistica costituita nel 1899 da alcuni personaggi di spicco dell’alta borghesia torinese.

Il primo stabilimento viene inaugurato nel 1900 e da allora la produzione non conosce sosta: i modelli si susseguono e aumentano le esportazioni. La Fiat decide così di ampliare la sua attività, producendo anche motori per aerei, tram, autocarri e autobus.

Negli anni successivi nasce la 500, un modello destinato a fare la storia, che ancora oggi è oggetto quasi di culto da parte degli appassionati del genere, simbolo non solo della tradizione automobilistica italiana ma anche del Belpaese in sé; un’icona riconoscibile in tutto il mondo.

Alla 500 sono seguiti molti altri modelli, tra cui la 128 e la 127, nate nel 1969 e nel 1971, fino alle più recenti Panda e Uno.

Al giorno d’oggi, le vetture d’epoca e moderne della Fiat conservano intatto il loro fascino e sono capaci di attirare ancora compratori disposti ad acquistarle e rimetterle a nuovo.

Le auto d’epoca Fiat

I modelli di auto Fiat che si sono susseguiti nel corso degli anni sono stati davvero tanti e per chi per la prima volta si affaccia a questo mondo potrebbe non essere semplice orientarsi. In oltre 100 anni di esperienza, questa casa automobilistica ha creato auto che sono entrate nel cuore di molti italiani: dalla 500 alla 124 spider, passando per macchine particolari, come la berlinetta 8V, creata appositamente per il mercato statunitense, o la Topolino, che fu la prima auto a imporsi come fenomeno di massa.

Acquistare oggi un’auto d’epoca Fiat significa non solo avere una vettura che ha più di 20 anni, come recita la regolamentazione in materia, ma anche avere un pezzo di storia del nostro Paese.

Non sempre le macchine d’epoca che si acquistano sono pronte per l’uso; per poterle rimettere su strada spesso si rende necessario ricorrere a pezzi di ricambio per auto d’epoca e a interventi talvolta anche pesanti.

Ricambi per auto d’epoca Fiat

Quando occorre sistemare una vettura di questo tipo, potrebbe essere necessario l’acquisto di vari tipi di ricambi: il motore è in genere il pezzo più costoso, in quanto rappresenta il cuore della macchina; ma anche gli interni spesso sono rovinati e vanno sostituiti.

Un altro elemento che risente parecchio degli anni è la carrozzeria : la parte anteriore frontale di una 500 si può acquistare a prezzi compresi tra i 50 € e i 180 €, mentre una coppia di pannelli posteriori ha un costo di circa 45 €.

Il pavimento interno di una Panda del 1986 costa più o meno 30 €; una coppia di cornici per fari di una 126 si può acquistare a 15 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda