Molla di ricambio per orologi

Se siamo possessori di un orologio meccanico o di un orologio a pendolo, avremo sentito sicuramente parlare del suo meccanismo interno a molla, e magari durante gli anni ci sarà capitato che questo si fermasse senza un apparente motivo.

La maggior parte delle volte, ciò dipende dalla rottura o dall´usura della molla interna, una parte fondamentale che consente lo scorrimento delle lancette.

Sostituire una molla di carica per orologio non è facile per chi non è pratico di queste operazioni minuziose, ma vi spiegheremo comunque come funziona e a cosa serve questo ricambio.

Come funzionano gli orologi meccanici

Al giorno d´oggi, non è comune trovare una persona che abbia al polso un orologio meccanico. Gli orologi al quarzo e quelli digitali hanno quasi preso il sopravvento grazie alla facilità d´uso e al bisogno ridotto di manutenzione.

Questo tipo di orologi funzionano a batteria, al contrario degli orologi meccanici, il cui funzionamento è dato da una molla di carica.

Questa molla deve essere caricata manualmente circa ogni giorno, per assicurare abbastanza energia all´orologio e far muovere le lancette in modo preciso.

Ma per quale motivo questi orologi meccanici sono ancora utilizzati? Si può dire che le persone che li posseggono amano questo rituale, il caricamento giornaliero di un meccanismo che permette a un oggetto di funzionare, e apprezzano anche l´arte e la fatica che l´orologiaio ha impiegato per costruire una serie di ingranaggi così perfetti da lavorare perfettamente in sincronia.

Infatti, oltre alle molle di carica, all´interno si trovano oltre una dozzina di viti e circa quaranta tra ruote, molle, piatti e bilancieri.

Ma è comunque la molla per orologio che dà la spinta a tutto questo, ed è il motivo per cui è anche un ricambio fondamentale.

La molla negli orologi a pendolo

Si può dire che gli orologi a pendolo facciano parte della famiglia degli orologi meccanici, perché anch´essi sono alimentati dall´avvolgimento di una molla di carica posta al loro interno.

Le molle per orologi a pendolo sono ovviamente più grandi di quelle degli orologi da polso, e anche la forza necessaria per avvolgerle è maggiore. Questo perché gli ingranaggi all´interno del pendolo sono più pesanti e anche perché una carica media di questi orologi dura all´incirca dieci giorni (anche se gli esperti consigliano una carica ogni sette giorni per garantirne il buon funzionamento).

La molla però deve essere sostituita anche nei pendoli, perché con il tempo può perdere elasticità e la forza richiesta per spingere tutti gli ingranaggi. Ci si accorge di questo bisogno quando la carica dell´orologio a pendolo dura meno di sette giorni: in questo caso, le molle sono "esauste" e devono essere sostituite.

Quanto costano questi ricambi?

Le molle di carica solitamente non hanno un prezzo eccessivo, ma ciò dipende molto dalla marca dell´orologio che abbiamo.

Infatti, in commercio si trovano confezioni di più molle a 1 € per orologi meno pregiati, e il prezzo sale a un massimo di circa 350 € se si tratta di marchi di lusso come Rolex.

Si possono inoltre trovare ricambi di questo genere anche usati, nonostante sia bene controllare che si trovino ancora in buone condizioni.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda