Breve storia del reggiseno

A chi spetti l’invenzione del reggiseno, inteso nella sua accezione moderna, è tuttora argomento frutto di discussione. Per alcuni, questo accessorio vanta origini francesi, essendo stato presentato da Herminie Cadolle all’Esposizione Universale che si tenne a Parigi nel 1889. Altri ne attribuiscono la maternità a Mary Phelps Jacobs, che lo brevettò nel 1914. Chiunque sia l’ideatrice, l’intenzione che sottostava a questa invenzione era senza dubbio la medesima: liberare le donne dai fastidiosi busti e corsettiche per secoli avevano costretto i loro corpi. I profondi cambiamenti che riguardavano, in quel periodo, l’abbigliamento da donna, che tendeva a lasciare scoperte porzioni del corpo sempre più ampie, influirono sulla necessità di creare un intimo che fosse in grado di sostenere il seno in maniera discreta. Negli anni successivi, con la complicità di Hollywood e delle sue stelle, il reggiseno divenne un’arma di seduzione che doveva enfatizzare le curve. Venne poi messo all’indice durante le rivolte femministe degli anni Sessanta e Settanta, per tornare come accessorio irrinunciabile e di gran moda nel decennio successivo.

Pratico e sensuale

Fondamentale per sostenere il seno, specialmente quando di dimensioni importanti, il reggisenoè indubbiamente un simbolo di sensualità e femminilità. Per queste ragioni dev’essere comodo e bello allo stesso tempo. L’errore che molte donne spesso commettono è di valutarne esclusivamente l’aspetto estetico, dedicando poca attenzione alla scelta della taglia e alla qualità dei tessuti. Invece, acquistare la misura e il modello adatto, riveste una grande importanza per il benessere del proprio corpo.

Tra i più amati dalle donne, specialmente da coloro che non possiedono un seno prosperoso, vi è il push-up. Creato in anni recenti, grazie a un’apposita imbottitura, è in grado di “regalare” a chi lo indossa fino a una taglia in più. Per le scollature vertiginose, sono da qualche anno in commercio dei modelli in silicone privi di fascia e di spalline: aderendo perfettamente alla pelle esaltano la forma del seno e sono praticamente invisibili.

Reggiseni e completi intimi da donna marroni con ferretto

Il più classico dei reggiseni, che si adatta meglio alla vita di tutti i giorni e a qualunque taglia, è quello dotato di ferretto nella parte bassa delle coppe. Può essere acquistato singolarmente, per venire poi abbinato a perizomi, tanga, slip e culottes, a seconda dei gusti, oppure insieme a un paio di mutandine in pendant, per ottenere un completo intimo. Sono disponibili in diversi colori, tra cui il marrone, e tessuti: cotone, pizzo, sintetico, ecc. Il prezzo di un capo di biancheria intimamarrone con ferretto varia dai 6 € per un reggiseno, ai 135 € per un completo firmato Blumarine.