Camere d’aria Michelin per moto

La camera d’aria è una sorta di anello in gomma, dalla struttura elastica che, una volta gonfiata, si inserisce nel pneumatico per mantenerlo con la giusta pressione. Questo sistema, verrà poco a poco sostituito dalla nuova tecnologia tubeless, ma al momento è ancora molto usato su motocicli dedicati al fuoristrada. Il brand Michelin è di per sé una garanzia di qualità, con più di un secolo di storia, ha determinato l’evoluzione dei pneumatici. Nel corso dei decenni è stato fornitore della formula uno e del motomondiale, le moto gommate con questo brand, in meno di 40 anni, si sono aggiudicate 360 vittorie e vari titoli mondiali. I prezzi vanno indicativamente da 7 € a 50 €.

Tipi di camere d’aria

Ci sono vari tipi di camere d’aria che si adattano a pneumatici di diverse larghezze.

Nei blog di professionisti ed appassionati delle discipline come motocross, enduro e trial, viene data tanta importanza ai pneumatici quanta alle camere d’aria. Nel fuoristrada i pneumatici possono essere dotati di mousse o di camera d’aria. Coloro che scelgono la camera d’aria dovrebbero optare per un modello rinforzato, che abbia uno spessore elevato e delle nervature di rinforzo.

Le camere d’aria Michelin sono disponibili in differenti diametri che vanno dai 10” fino ai 21”, in modo da adattarsi a ogni tipo di pneumatico. Esistono poi i modelli universali o quelli adatti a una stagione in particolare.

A seconda dell’utilizzo che si fa del ciclomotore e dei pneumatici montati non c’è che da scegliere la camera d’aria più idonea.

Cosa serve per sostituire la camera d’aria

Per gli appassionati di moto, generalmente, dedicarsi alla manutenzione del mezzo è piacevole quanto usarlo, alcune operazioni sono molto semplici, altre richiedono un po’ di pazienza. Per sostituire la camera d’aria, la cosa cui fare maggior attenzione è quella di non pizzicare la camera nuova durante le operazioni.

La procedura di sostituzione richiede una ventina di minuti e può essere eseguita ovunque ci sia lo spazio sufficiente, l’importante è avere a disposizione delle leve smontagomme, disponibili anche online tra i ricambi per moto, un compressore e dell’olio o del sapone.

Per prima cosa si unge il pneumatico, poi va incastrato il bordo del copertone nel fermacopertone inferiore del cerchio, utilizzando le apposite leve. A questo punto sarà possibile estrarre la vecchia camera d’aria e inserire quella di ricambio. In alcuni casi, è meglio smontare la rondella della valvola dell’aria per poi rimontarla una volta che sarà posizionata all’interno del copertone. Una volta reinserito il copertone nel fermacopertone, si può iniziare a gonfiare la gomma con il compressore.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda