Pigiami da bambino: tante idee per la nanna

I bambini, specialmente quelli più piccoli, hanno necessità di dormire anche fino a 18 ore al giorno, avvolti nelle copertine della culla insieme a qualche peluche, alle note di un carillon e a qualche luce colorata. Per questa ragione, è importante che il loro abbigliamento per la nanna sia il più possibile confortevole, in modo tale da non essere di intralcio nei loro movimenti e da essere comodamente sostituito dalla mamma quando si sporca. I pigiami per l’infanzia sono pensati proprio per soddisfare queste esigenze, con tanti modelli adatti alla prima infanzia come tutine o completini in 2 pezzi realizzati in morbido cotone, pile o ciniglia, ma anche intimo, body e pagliaccetti da indossare durante le ore di veglia. Oltre agli aspetti pratici, non bisogna sottovalutare quelli estetici: stampe, colori e fantasie animano i pigiami da bambino per accompagnarli durante il sonno con allegria.

Tutine, pigiamoni o completini?

A seconda dell’età del bimbo e delle abitudini, è possibile scegliere tra diversi pigiami per bambini come tute intere, con o senza piedini, completini, pantaloncini e casacche adatti ad ogni stagione: se i pigiami per l’inverno devono garantire la massima protezione contro il freddo, quelli estivi non devono essere troppo fascianti per permettere all’epidermide di respirare ed evitare che il bimbo sudi durante il sonno. I pigiami 0-24 mesi, in particolare, sono realizzati tenendo conto delle speciali esigenze dei neonati e delle mamme che provvedono a loro, con aperture facilitate che permettono di sfilare comodamente gli indumenti.

Tra nuovo e usato le possibilità sono numerose, con pigiami realizzati dai più famosi marchi di prodotti per l’infanzia come Disney, Chicco e Benetton. I prezzi variano a seconda del modello e della taglia: per un pigiamino in cotone, ad esempio, si può spendere da un minimo di 5 € ad un massimo di 65 €.

Coccole e divertimento per aiutare i bimbi a dormire

Per i bambini il momento di andare a dormire è spesso conflittuale: senso di solitudine e paura del buio possono compromettere il loro relax e i piccoli si ritrovano a piangere non appena la mamma spegne le luci e si allontana dalla cameretta. Come fare? Gli esperti forniscono ai genitori molti consigli validi per favorire un equilibrato rapporto con il sonno, come l’alternanza di luce e buio e l’associazione tra gli orari della pappa e quelli della nanna, ma non solo: è importante che il bimbo si senta coccolato e protetto, specialmente mentre si addormenta. Un pigiama da neonato morbido e avvolgente, l’abbraccio rassicurante del genitore, una ninna nanna o il dondolio della culla si rivelano decisamente efficaci.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda