Pentole e tegami antiaderenti - per una cottura di qualità

A tutti piace la buona cucina. Per preparare piatti gustosi però non bastano solo ingredienti di prima qualità bisogna adoperare anche le pentole e i tegami adatti. In commercio esistono diversi modelli di pentole e tegami, di varie marche. Tra le più note c’è Staub.

Sono composti da materiali differenti e con colori diversi. Le diverse caratteristiche del prodotto ne determinano il prezzo (da 1 € a più di 2.000 €).

Quali sono i modelli di pentole e tegami disponibili in commercio e quali scegliere?

In commercio sono disponibili pentole di vario tipo e dimensione, adatte ad ogni cottura. Ci sono:

  • pentole capienti in acciaio con fondo in alluminio adoperate per bollire quindi adatte per pasta o per fare il brodo;
  • pentole basse dotate di manici in rame o alluminio adoperate per cibi che richiedono cotture lunghe, come il riso, ad esempio;
  • tegami in alluminio o rame per cibi che richiedono cotture lente, come selvaggina e pesce;
  • pentolini in alluminio o acciaio, con manico lungo, adatti per scaldare sughi o per la cottura di pesce;
  • pentole in terracotta di varie dimensioni ideali per la cottura di legumi e minestroni;
  • pentole in acciaio, costose ma molto resistenti e adatte a molti tipi di cottura;
  • pentole in alluminio, grigio, sono molto diffuse, anche nei ristoranti poiché sono leggere e maneggevoli e inoltre questo materiale permette una buona distribuzione di calore.

Ci sono poi anche padelle di vario tipo. In ferro, adatte per fritture. In pietra ollare adatte per cucinare carne alla piastra oppure in ghisa comode per preparare arrosti o alimenti a cotture lente. Pentole e padelle in ghisa sono molto resistenti al calore, ma sono un po’ pesanti e richiedono particolare cura per la pulizia.

Molte delle pentole attualmente in commercio sono dotate di particolari rivestimenti che le rendono antiaderenti. I rivestimenti sono composti da polimeri inerti con una grande resistenza chimica e termica. Questi impediscono al cibo di attaccarsi al fondo. Tra tutti i rivestimenti, per pentole e padelle, quello più conosciuto è il teflon. Poi ci sono anche quelli in ceramica formati da microparticelle di silicio.

C’è un’ampia offerta di pentole e tegami in vendita, per assicurarsi cotture di qualità è possibile acquistare vari tipi di casseruole oppure si potrebbe optare per batterie di pentole già complete. In questo modo si avranno a disposizione tutte le pentole che occorrono.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda