La pedana vibrante 

Il mondo dell'home fitness conta sempre più adepti. Per accontentare questa moltitudine in continuo aumento e dalle diverse esigenze, gli attrezzi per praticare sport in casa o in palestra sono sempre più specifici.Che si vogliano riprodurre i benefici di una camminata o di una gita in bicicletta, di mezz’ora di corsa o di una vogata sul fiume, si può scegliere tra tanti macchinari che permettono di fare tutto ciò comodamente tra le mura di casa.Oltre ai classici tapis roulant, vogatori, cyclette e macchine stepper, il mercato offre anche le pedane vibranti. Si tratta di attrezzi particolari, in grado di produrre delle vibrazioni che dovrebbero portare giovamento a tutto il corpo. Ma vediamo in dettaglio di cosa si tratta e come funzionano. 

Modelli, costi, benefici 

Innanzitutto va fatta una distinzione in base al tipo di movimento del piatto e alla frequenza utilizzata. La pedana vibrante basculante si muove lateralmente con vibrazioni tra gli 0 e i 25 Hz. Questo modello tende a riprodurre il movimento naturale della camminata con le vibrazioni che essa genera. La pedana vibrante sussultoria (o verticale), invece, produce delle brevi oscillazioni in avanti e indietro e utilizza una frequenza tra i 30 e i 35 Hz. Questo movimento causa delle contrazioni nelle fasce muscolari che riproducono quelle dell'attività sportiva vera e propria. Il modello andrà scelto in base ai benefici che si vogliono ottenere. Per fini puramente estetici si potrà scegliere indifferentemente tra pedana sussultoria e pedana basculante. Le vibrazioni aiutano a rassodare i muscoli, favoriscono l'eliminazione dei grassi in eccesso, migliorano la circolazione sanguigna e quella linfatica, riducendo il problema della ritenzione idrica, causa principale della cellulite. Anche dell'allenamento sportivo la scelta tra i due modelli appare irrilevante. I benefici che derivano in questo caso, dall’uso della pedana, sono il potenziamento muscolare e un aumento della capacità propriocettiva e respiratoria. I professionisti la usano anche come mezzo defaticante dopo sforzi intensi. 

Riabilitare con la pedana

Per scopi medici e fisioterapici andrà assolutamente scelta la pedana vibrante sussultoria. Nel campo della riabilitazione questa viene usata su pazienti costretti per lungo tempo all'immobilità, afflitti da ipotonia e atrofia muscolare, ma anche nel recupero dell'articolazione del ginocchio e del tendine di Achille.Sempre restando in campo medico è particolarmente consigliata nella cura dell'osteoporosi e per favorire la sintesi di alcuni ormoni. La pedana vibrante, qualora usata in modo scorretto, può però arrecare diversi danni: protrusioni alla colonna vertebrale, osteoartrite, diminuzione dell'udito e della vista e persino emorragie cerebrali. Il suo uso è pertanto consigliato sotto la supervisione di personale specializzato.I prezzi variano dai 100 € ai 5.000 € per un prodotto professionale adatto ai fitness center.