Pattumiere: oggetti indispensabili che arredano

Quando si pensa a una pattumiera probabilmente vengono in mente oggetti ingombranti e antiestetici di cui però non si può proprio fare a meno. In ogni abitazione è presente almeno una pattumiera, il numero può aumentare se si decide di metterle anche in bagno e nelle stanze in cui sono presenti scrivanie e quindi eventuali rifiuti cartacei, senza tralasciare nemmeno le grosse pattumiere necessarie in giardino per la raccolta di foglie e sterpaglie o utilizzate per contenere tutti i sacchetti della spazzatura delle pattumiere più piccole presenti in casa. Attualmente in commercio ci sono moltissimi esemplari di pattumiere, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e anche chi desidera un modello sobrio e di dimensioni ridotte può essere accontentato.

Come scegliere il modello giusto di pattumiera

Le pattumiere si possono classificare principalmente per forma, dimensioni e materiale. Quelle in plastica sono tra le più diffuse, possono essere di qualsiasi dimensione e generalmente hanno una struttura unica oppure presentano vari scompartimenti, in modo da facilitare la differenziazione dei rifiuti. Alcune di queste hanno il pedale, da premere col piede per aprirle, altre invece devono necessariamente essere aperte a mano.

Chi preferisce uno stile più sofisticato può orientare la propria scelta verso i modelli in acciaio, anch’essi singoli o a più scomparti, per la raccolta differenziata. Tra le pattumiere in acciaio è possibile trovare alcuni modelli con l’ apertura automatica tramite sensore a infrarossi, che si aprono soltanto quando le mani sono in prossimità del sensore.

Per chi ama un design sobrio e naturale, le pattumiere in legno rappresentano di certo la scelta ideale. Sono così discrete che effettivamente non sembrano nemmeno degli oggetti creati per contenere la spazzatura.

Quanto costano le pattumiere?

Per i modelli in plastica più spartani il prezzo varia tra 1,50 € per delle mini pattumiere da scrivania a 230 € circa per dei raffinati esemplari di design. Le pattumiere in acciaio sono di solito più care rispetto alle altre tipologie, soprattutto per la qualità e la robustezza del materiale utilizzato. Se si desidera un modello che non preveda l’apertura manuale, le alternative sono due: scegliere una pattumiera con pedale spendendo meno oppure affidarsi alla tecnologia più avanzata e acquistare una pattumiera con il sensore infrarossi che si apre quando le mani si avvicinano, in quel caso la spesa è superiore, ma non eccessivamente: si parte da circa 50 € per una capienza di 30 litri.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda