Orologi da tasca Omega: amore per il classico

Nell’era dei cellulari e degli smartwatch gli orologinon perdono certo il loro fascino, soprattutto se si tratta di elegantissimi orologi da taschino, accessori dal sapore nobile e antico, indossati da principi e da hipster di tutto il mondo. Il marchio svizzero Omega, nato a metà 800, si è imposto fin dalla sua nascita come sinonimo di esclusività e precisione. I suoi orologi sono stati cronometri olimpici e sono stati scelti dalla NASA per le sue missioni spaziali, anche per lo sbarco sulla luna; se questo non bastasse si può sempre ricordare che James Bond, a partire dagli anni ‘90, sfoggia al polso uno spettacolare Omega Seamaster.

Online si possono trovare vari modelli di orologi da taschino Omega, prima fra tutte la celebre serie Olympic Pocket. Per gli orologi da taschino Omega i prezzi partono dai 200 € per arrivare a superare gli 80.000 €, ma gli amanti del vintage possono trovare tra l’usato delle vere perle a costi molto più accessibili.

Tipologie di orologi da taschino Omega

Gli orologi da taschino Omega hanno generalmente la forma a cipolla e la morfologia compatta.La loro materia prima è il metallo, spesso nella stessa serie sono disponibili modelli in acciaio, in argento, in oro giallo, in oro bianco e oro rosa. Online si possono trovare orologi di tutte le linee lanciate dal brand svizzero, disponibili in molte varianti e appartenenti a differenti epoche.

Alcuni modelli sono racchiusi in una sfoglia metallica, semplice o intarsiata, atta a proteggere la parte frontale; altri hanno funzioni aggiuntive come la data e il cronografo, mentre altri ancora presentano sul quadrante i numeri romani, come il pocket watch della serie De Ville o il Savonette del 1988.

La gran parte degli orologi che si trovano online sono alimentati a carica manuale.

Galateo dell’orologio da taschino

Portare l’orologio da taschinoè una scelta precisa, che punta all’esclusività e all’eleganza. I blog per gentlemen sono prodighi di consigli su come indossarli con la dovuta nonchalance, primo tra i quali il fatto di non tirarli fuori continuamente. Anche la scelta della catenella per fissarli non è cosa da poco e tra i ricambi per orologise ne trovano di molti tipi. Se i più eleganti opteranno per una Albert chain, che termina con una barra a T da fissare a un’asola verticale posta sul gilet, altri potrebbero preferire una catenella che termina con un anello, da fissare all’asola della giacca o in alcuni casi ai passanti della cintura. Il look più sporty infine, prevede una catenella a moschettone, da fissare ai passanti della cintura.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda