Mozzi Diametro asse 10mm per biciclette

Mozzi per biciclette: componenti da non sottovalutare

Il mozzo di una bicicletta è un componente al quale è riservato un compito di straordinaria importanza: rende possibile la rotazione della ruota, garantendo il movimento della bici. Le due parti che compongono il mozzosono l’asse e il corpo. L’asse è un perno filettato, sul quale sono avvitati i dadi di fissaggio. Il corpo invece, è il componente all’interno del quale passa l’asse e in cui sono alloggiati i cuscinetti a sfere che permettono la rotazione. Quando si parla, ad esempio, di mozzo da 10 mm, si intende un componente dotato di un perno passante all’interno del quale è posizionato un sistema di fissaggio filettato con diametro di 1 centimetro. Si tratta di una soluzione che viene adottata per le ruote anteriori e posteriori di biciclette MTB(mountain bike).

Scegliere il mozzo: caratteristiche e funzionalità

Tra tutti i vari ricambi per biciclette, probabilmente il mozzo è uno dei componenti più difficili da scegliere. Prima di acquistarlo bisogna valutare l’eventuale compatibilità con la propria bici, passaggio che è inevitabilmente legato alla tipologia di mezzo che necessita della sostituzione del mozzo. Ci sono componenti universaliche, in linea di massima, dovrebbero andare bene su qualsiasi bicicletta, oppure si può optare per l’acquisto di un mozzo specifico per una bici da corsao per una MTB.

Solitamente la misura di riferimento è la larghezza della battuta sul telaio e questa dimensione è diversa per ogni tipo di bicicletta, oltre a variare tra ruota anteriore e posteriore. L’introduzione dei freni a disco in ambito ciclistico ha imposto una maggiorazione della misura nei mezzi che montano questo sistema frenante, portando la larghezza della battuta fino a 150 mm.

Il prezzo dei mozzi per bicicletta da 10 mm. varia dai 6 € a quasi 400 €.

La manutenzione del mozzo

Come ogni altro componente meccanico della bicicletta, anche i mozzi necessitano di un’attenta manutenzione per scongiurare il rischio di un precoce logoramento. I cuscinetti a sfere sono gli organi deputati a garantire la rotazione della ruota e, per questa ragione, sono necessarie delle applicazioni periodiche di grasso (o altri lubrificanti), al fine di ridurre gli inconvenienti causati dall’attrito. Se nel mozzo sono presenti delle parti in gomma (parapolvere) è preferibile utilizzare un grasso al teflon, in caso contrario si può acquistare un composto contenente litio. Prima di ingrassare i cuscinetti, bisogna assicurarsi di pulire per bene tutte le parti del mozzo: si tratta di un componente particolarmente esposto a polvere, pietre, fogliame e detriti di qualsiasi tipo.