Monete olandesi in euro: le due serie ufficiali

Con l’arrivo dell’euro in Olanda, nel 1999, venne ufficialmente posta fine alla circolazione della moneta fino ad allora in vigore, il fiorino olandese.

Da allora sono state coniate due serie di monete olandesi ufficiali, rappresentanti rispettivamente la figura dei due sovrani che si sono succeduti sul trono nel corso di questi anni. Alla stregua delle monete in euro circolanti nei paesi in cui vige la monarchia, anche in quelle olandesi viene raffigurato il ritratto del sovrano. La prima serie di monete, in vigore dal 1999 al 2014 e disegnata da Ninaber van Eyben, rappresentava le fattezze della Regina Beatrice di profilo, circondata dalla scritta “Beatrice Regina dei Paesi Bassi” in olandese. In seguito all’abdicazione della sovrana, nel 2013, salì al trono il figlio Guglielmo-Alessandro.

Questo fece sì che le otto monete fino ad allora circolanti vennero sostituite da una seconda serie di monete sulle quali era rappresentata l’effigie del nuovo sovrano. Anche in questo caso il re è ritratto di profilo, attorniato dalle dodici stelle della bandiera dell’Unione Europea e affiancato dall’indicazione dell’anno in cui la moneta è stata coniata. Per entrambe le serie, le monete da 1 centesimo e 2 centesimi sono delle vere e proprie rarità: in Olanda, come in Finlandia, vengono coniate esclusivamente per il collezionismo.

Prezzi

I prezzi partono da 0,40 € per la moneta da 10 centesimi della Regina Beatrice a cifre dell’ordine dei 1.000 € per la serie completa dei 2 euro commemorativi fino ad oggi coniati.

Monete olandesi in euro: i 2 euro commemorativi

Quasi ogni anno, in Olanda come in Italia, vengono coniate una serie di monete commemorative di tiratura più o meno limitata, che non dovrebbero mancare nella raccolta di ogni collezionista che si rispetti. Nel 2015, per esempio, vennero coniati i 2 euro commemorativi in occasione dei 30 anni dalla nascita della bandiera dell’Unione Europea. Sulla moneta, a circondare la bandiera celebrata, sono rappresentate dodici figure umane a simboleggiare la rinascita di un nuovo Paese, affiancate dagli anni “1985-2015”. Nel 2013, in occasione dei 200 anni del Regno, vennero coniati i 2 euro commemorativi dell’evento. Sul retro, oltre alle immancabili dodici stelle, sono rappresentati i ritratti dei sette re olandesi che si sono succeduti nei secoli, uniti da un nastro.

Alle monete olandesi in euro, nel 2009 si affiancarono i 2 euro commemorativi del 10° anniversario dell’Unione Economica e Monetaria (UEM), con l’intento di celebrare la fase più importante nella storia dell’integrazione europea sotto il profilo commerciale ed economico. La particolarità di questa moneta è che il disegno è stato selezionato tra un gruppo di cinque bozze attraverso una votazione online dei cittadini e dei residenti dell’UE.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda