Modellini radiocomandati: un piacere sempre in moto

Alcuni amano assemblare l’auto partendo dai primi pezzi, altri preferiscono acquistare un modellino radiocomandatogià pronto da guidare. In entrambi i casi, il modellismo dinamico è una passione condivisa da molti e che permette, seppur in scala ridotta, di rivivere le emozioni della guida di un’auto o di una moto. Si tratta, spesso, di un hobby anche molto articolato piuttosto che di un semplice giocattolo.

La scala di riproduzione può sicuramente fare la differenza, soprattutto per la diffusione a livello commerciale. È la 1:10a essere maggiormente presente, sia come modellini che come pezzi di ricambio. Questa offre inoltre ottime opportunità, in termini di dimensioni, per la realizzazione di componenti meccaniche di alta qualità.

Una prima differenza va fatta partendo dal motore, il quale può essere elettricooppure a scoppio. La prima tipologia è sempre più diffusa in quanto offre ottime prestazioni e la possibilità di godere di batterie sempre più durature, a prezzi piuttosto accessibili.

I modellini radiocomandati in metallogarantiscono una buona resistenza a fronte di un maggior peso e, in alcuni casi, di una minore capacità di salto.

Kyosho: l’azienda

È tra i leader del mercato del modellismo radiocomandato, nata negli anni ‘70 e da allora ai vertici del settore. Il fondatore è stato uno dei primi a cimentarsi nella realizzazione di modellini radiocomandati di auto, in un mercato che allora puntava tutto sui modellini di aerei radiocomandati. La Dash 1 ebbe un gran successo in tutto il mondo.

Il catalogo Kyosho presenta dei modelli di auto da competizione, categoria Touring, insieme a monster Truck per il fuoristrada, auto di importazione giapponese, come la Nissan GT-R R32 e altri modelli realizzati con grande cura e con ottimi motori elettrici.

Modellini radiocomandati Kyosho in metallo

Chi è alla ricerca di una nuova auto radiocomandata può fare riferimento al brand giapponese Kyosho, totem del mercato.

Il modello Psycho Kruiser, un monster truck con radiocomando da 2,4 GHz, motore brushless, batteria LiPo da 6.400 mAh e un peso complessivo di poco superiore a 4 chili, è un’auto che porta il livello di guida ancora più in alto, grazie a una trazione permanente a 4 ruote motrici e servosterzo waterproof KS-203 ad alte prestazioni. Il prezzo di questo modellino supera i 400 €. Un’autovettura firmata Kyosho, con motore elettrico e dalle ottime performance, è la Chevy Chevelle SS del ‘70, un classico delle muscle car americane. Si tratta di un modello capace di sprigionare tutta la potenza necessaria anche per il drifting, le cui ruote si prestano benissimo.

Il prezzo si aggira intorno ai 350 €.