Tatuaggi: un’antica moda

La recente diffusione in tutto il mondo della body art e dei tatuaggi è per molte persone una moda nata in tempi moderni e spesso interpretata erroneamente, come prerogativa di questo o quel tipo di persona.

In realtà, l’arte di tatuare il proprio corpo con simboli, figure antropomorfe, lettere o ritratti, è una pratica che perdura da diversi secoli, come dimostrano i ritrovamenti archeologici effettuati in Europa, Siberia e Cina, risalenti a migliaia di anni fa. È risaputo che le antiche tribù nordiche, dalla Germania fino ai paesi Scandinavi, hanno usato il tatuaggio per assumere un aspetto inquietante in battaglia e per differenziare le classi sociali, così come avveniva per alcune figure religiose dell'antico Egitto.

Accessori per tatuatori

È bene che chiunque voglia iniziare l’attività di tatuatore frequenti un corso che possa fornire le informazioni necessarie sia dal punto di vista tecnico, sia per gli standard di sicurezza da seguire.

Chi ha cominciato da poco, o deve ancora farlo, può reperire un kit completo di macchinetta, alimentatore, guanti, aghi, colori e altri accessori a circa 50 €; una soluzione perfetta per chi ha bisogno di fare pratica. Per farla è necessaria una superficie su cui muovere i primi passi e la pelle sintetica è l’ideale per le prime prove, essendo economica e capace di offrire la sensazione di una pelle quanto più reale possibile. Il costo di una confezione con più fogli è inferiore a 20 €.

Una volta posseduta la pratica necessaria, saranno indispensabili una serie di accessori quali aghi di ricambio, colori, specchi, poltrona, reperibili nuovi online a prezzi variabili.

La poltrona dovrebbe essere quanto più comoda possibile, in modo che il tatuatore possa svolgere il suo lavoro senza movimenti o interruzioni continue dovute a una seduta scomoda del suo cliente. Una poltrona può costare anche 50 €, ma quelle professionali superano i 600 € offrendo stile, comodità e resistenza dei materiali.

Per i tatuaggi sugli arti superiori, dalla mano alla spalla, è invece possibile utilizzare un poggiabraccio regolabile in pelle sintetica, acquistabile con una spesa di 50 € circa.

Crema anestetica

Dato che spesso chi desidera tatuare la propria pelle non è pronto al dolore, il quale è prettamente soggettivo e varia in base alla zona del corpo, si può rivelare molto utile una crema anestetica da porre sulla zona interessata almeno un’ora prima che venga effettuato il tatuaggio. Aiuterà a rendere la zona meno sensibile e a limitare il sanguinamento; quasi tutte le creme si basano su sostanze quali la lidocaina, benzocaina e tetracaina in percentuali diverse. Il costo è di circa 30 € per le confezioni più piccole.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda