Il viaggio: come cominciare bene, a partire dal bagaglio

Che sia per lavoro o per piacere, il viaggio è ormai parte della vita di molti. Internet e globalizzazione hanno aperto nuove opportunità di carriera, rendendo il mondo sempre più piccolo, e le mete esotiche, grazie alle compagnie aeree low cost e ai pacchetti vacanza, non sono più un sogno proibito. Qualunque sia la destinazione, prima di partire, occorrerà scegliere valigeria e accessori da viaggio. Le valigie rigide, un tempo pesanti, oggi sono ipertecnologiche e a prova di intrusione, realizzate con materiali leggeri per aumentare le possibilità di carico e, nel caso del bagaglio a mano, progettate rispettando le dimensioni consentite dalle compagnie aeree. Un’alternativa valida sono i borsoni o, per chi ama viaggiare leggero, gli zaini da viaggio. Ma cosa mettere dentro? Quali sono gli accessori indispensabili?

Gli accessori per rendere il viaggio piacevole fin dai primi istanti

Ci sono degli oggetti che, specie se si viaggia in aereo verso un paese straniero, si rivelano utili sia una volta arrivati a destinazione, che durante lo spostamento vero e proprio. Vediamo quali sono, per non partire impreparati. Un tempo, l’unico apparecchio elettrico infilato in valigia era il phon. Oggi, smartphone e tablet ci accompagnano ovunque e sarebbe impensabile lasciarli a casa. Se la meta finale è oltre confine, per non rischiare di trovarsi nell’impossibilità di ricaricarli, è opportuno dotarsi di adattatori elettrici, da scegliere in base alla destinazione. In genere è un piccolo oggetto che risparmierà molti grattacapi e forse anche qualche contrattempo più serio. Utilissimi anche i lucchetti da viaggio, da usare come precauzione per chiudere il bagaglio, ma anche in tutte quelle occasioni in cui sia opportuno mettere al sicuro oggetti di valore e documenti. L’apertura a combinazione eviterà di preoccuparsi di smarrire la chiave. Una custodia portadocumenti sarà utile per tenere i documenti personali e quelli di viaggio a portata di mano, oltre, magari a qualche banconota nella valuta sia del paese di partenza, che di quello di destinazione. Infine, per rendere il viaggio stesso davvero comodo, saranno d’aiuto un cuscino gonfiabile e la mascherina per gli occhi. Il primo permetterà di dormire seduti, in una sala d’aspetto o durante lo spostamento in treno o in aereo; la seconda, a un costo contenuto, in genere compreso tra 1 € e 30 €, consentirà di rilassarsi e creare il buio assoluto, utile, tra l’altro, a combattere il jet lag. Il modello classico è nero e realizzato in confortevole tessuto, ma ne esistono anche di colorate e vendute insieme ai tappi per le orecchie, per eliminare ogni fonte di disturbo. In questo modo si arriverà destinazione ben riposati e pronti a godersi ogni istante della propria avventura.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda