Destrezza con i chiodi grazie al martello da carpentiere

Nella vita di tutti i giorni, ne facciamo un utilizzo sporadico e mirato e non ci accorgiamo di quanto possa risultare uno strumento variegato e complesso: il martelloriposa nella nostra cassetta degli attrezzi finché non ci occorre per fissare un quadro o riparare un mobile in legno.

Gli artigiani, invece, sanno quanto sia vitale possedere diverse tipologie di martello adatte a differenti lavori e materiali.

Tra gli utensili per il fai da tepiù adoperati dai professionisti troviamo il martello da carpentiere. Il suo nome indica già il suo scopo primario, cioè le attività di carpenteria, dove si richiede la lavorazione di parti in legno e metallo. È un attrezzo fondamentale anche nei cantieri navali, dove può espletare la sua funzione principale: l’inserimento e l’estrazione dei chiodi.

Tipologie e caratteristiche

Il martello da carpentiere è riconoscibile dalla sua forma particolare, costituita da una testa o bocca tonda o quadrata, con la quale si fissano i chiodie una penna, ovvero una parte biforcuta con uno spacco a “V", usata invece per estrarre i chiodi. Questo modello è il cosiddetto martello francese, mentre ne esistono altre due varianti: il martello americano, in cui la parte biforcuta è ricurva e il martello tedesco in cui la penna presenta una sola punta ed è ideale per l’estrazione di chiodi in cavità strette.

Per quanto riguarda i materiali, il manico può essere in legno, acciaio o talvolta anche in plastica, mentre la massa è in acciaio con la penna biforcuta spesso magnetica in grado di tenere fermo il chiodo durante l’estrazione.

Il peso medio di questi martelli varia dai 300/350 gr. a 500/600 gr. e la scelta dipende dalle necessità di resistenza e forza richieste per il lavoro da effettuare.

Marchi e prezzi

Tutti i produttori di attrezzi per il bricolage offrono nel loro catalogo martelli da carpentiere, che sono quindi di facile reperimento. Ecco alcuni esempi di marchi con i relativi prezzi.

L’azienda Estwingpropone martelli con manico in legno a 20-25€, mentre le versioni con il manico rivestito in fibra salgono a 30-40€. Per il modello più professionale, con rivestimento in cuoio, si possono spendere tra i 50 € e gli 80 €.

Il brand Stanleypresenta martelli da carpentiere con impugnatura in vetroresina a 15 € - 20 €, mentre i prodotti in grafite e policarbonato oscillano tra i 25 € e i 30 €.

Per un martello tedesco, potete provare il marchio Picard, i cui prezzi abbracciano più range, passando dai 15 € ai 100 € in base a materiale e peso.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda