Macchine per lavoro a maglia: per realizzare capi d’abbigliamento in maglia

Tra gli articoli per il lavoro a maglia e l’uncinetto intorno agli ‘60 riscuote notevole successo la macchina per il lavoro a maglia. Si tratta di un dispositivo usato per creare prodotti di maglieria come cappelli, maglioni e sciarpe in maniera semi o completamente automatica.

Esistono diversi tipi di macchine per il lavoro maglia: con o senza parti semovibili oppure dotati di meccanismi elettronici con vari livelli di complessità. A seconda della macchina, il pattern o la maglia con cui si vuole realizzare il capo viene selezionato manualmente attraverso la manipolazione degli aghi o attraverso display nelle macchine più moderne.

La finezza del filato

È possibile realizzare capi d'abbigliamento o accessori per la casa grazie ai diversi filati per macchine per maglieria: lana, cotone, seta, viscosa, mohair, lurex, canapa e perfino bamboo, ciò che conta nell’utilizzo delle macchine per lavoro a maglia è la sua finezza. Questo perché ogni macchina nasce per lavorare una specifica finezza di filato. In Italia si parla di finezza: 3, 5, 7, 8, 10, ecc. valori che indicano il numero di aghi presenti in circa 2,5 cm sul letto della macchina. Per i neofiti è consigliabile orientarsi su una finezza compresa tra 4,5 e 6, evitando finezze inferiori in quanto gli aghi sono più difficili da manovrare e le maglie si perdono con più facilità.

Quante frontature?

La frontatura (che può essere realizzata in acciaio o plastica) è la sede dove sono allineati gli aghi delle macchine. Le macchine base sono generalmente monofrontatura, quelle più avanzate hanno una seconda frontatura anche detta doppia frontura.

Nella monofrontatura gli aghi, essendo disposti in modo obbligato, possono scorrere ed estrarre le maglie solo in un’unica direzione, quindi solo dritto o solo rovescio.

Per ovviare a questo inconveniente si può intervenire manualmente tramite l’uso di appositi accessori oppure premunirsi di una seconda frontura, di solito acquistabile separatamente. Con questa sarà possibile realizzare diverse maglie, lavorazioni tubolari e molti altri punti.

I costi

Online il mercato della macchine per lavoro a maglia è piuttosto vasto e può contare su un’ampia gamma di modelli e di marchi, tra i quali si distinguono i macchinari della Knitmaster, Singer o Defendi Brother che coniugano qualità e convenienza.

Per quanto riguarda i prezzi è possibile acquistare pezzi di ricambio a partire da 59 € necessari per l’acquisto di una frontatura per il cambio di colore, mentre per acquistare una macchina della Defendi usata è necessario affrontare una spesa minima di 500 € cifra che arriva fino a 3.916 € per una macchina usata e ricondizionata della Silver Reed, destinata ad un uso prettamente professionale.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda