Carte collezionabili Yu-Gi-Oh!

La serie a fumetti di genere shōnen, pubblicata dalla casa editrice nipponica Shūeisha a partire dal 1996, ha fatto la fortuna del suo autore, Kazuki Takahashi, grazie al merchandising che ha fatto seguito alla serie animata, col risultato di avarla resa una media franchise.

Il manga è stato pubblicato fino al 2004 e parla di Yugi Muto, un timido liceale che ha ricevuto dal nonno un puzzle millenario a forma di piramide. Risolvendo il difficile rompicapo ne viene liberato lo spirito, una sorta di alter ego del ragazzo che lo aiuta ad affrontare le diverse sfide che gli verranno poste davanti.

A un certo punto viene introdotto un gioco di carte chiamato Magic and Wizards, che mette il protagonista a confronto con una serie avversari da sconfiggere grazie all’aiuto di mostri e antiche creature. Il grande successo della serie arriva soprattutto grazie all’anime, trasmesso in Giappone a partire dal 1998 e inedito in Italia, dove la prima apparizione avverrà solo negli anni 2000 con la stagione Duel Monster trasmessa da Italia 1.

Il gioco di carte collezionabili

L’idea di trasformare il gioco di carte che compare nella serie in un vero e proprio gioco di carte collezionabili ha fatto la fortuna della Konami Corporation, l’azienda che le ha progettate e messe sul mercato. Da allora i giocatori e i collezionisti sono diventati numerosissimi in tutto il mondo, facendo sì che le carte più rare e introvabili assumessero un valore economico spesso notevole. Internet è sempre una miniera d’oro quando si parla di collezioni e i giochi di Yu-Gi-Oh! non fanno eccezione. Da singole carte a set completi e mazzi sigillati, i prezzi variano molto in base ai vari esemplari e al loro stato. I lotti misti comprendono carte appartenenti a serie diverse, ottima occasione per tappare vari buchi all’interno di una collezione, e non è difficile scovare anche qualche pezzo mediamente raro nel mucchio. I prezzi vanno solitamente per rarità: un lotto di 50 carte italiane comuni vale quasi 4 €, con variabili circa il grado di utilizzo delle carte (gioco leggero, moderato o pesante) e la dimensione e il tipo di lotto, dalle collezioni alle grandi quantità comprendenti anche doppioni. Oltre alle carte italiane, sono disponibili anche quelle in lingua inglese, francese e tedesca, particolarmente ricercati dai collezionisti più accaniti ma che raramente includono pezzi rari. Questi possono valere diverse centinaia di euro, arrivando anche ad oltre 1.000 € per un lotto di carte rare segrete.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda