Musica ovunque

Dai primi esperimenti di Marconi, Tesla e Bose, fino alle prime trasmissioni pubbliche degli anni ‘20, la radio ha rappresentato per anni e anni l’intrattenimento e il mezzo di informazione preferito in tutto il mondo. Le famiglie della prima metà del Novecento erano solite riunirsi intorno alla radio per ascoltare le trasmissioni, un po’ come si fa oggi con la TV. Il trascorrere degli anni ha trasformato la radio in un mezzo di comunicazione senza limiti, che allieta le giornate in un modo diverso rispetto a TV o internet e ha contribuito a diffondere la musica in tutto il mondo con semplicità. Nel 1955 uscì sul mercato il TR-55, la prima radio portatile al mondo che veniva prodotta in Giappone. Nel 1984 la Sony commercializzò il primo modello di lettore CD, il discman, destinato a essere utilizzato in massa fino ai primi anni Duemila. La stessa azienda ha dato vita alle cassette audio e agli stereo portatili. Lettori e radio portatili hanno trasformato il modo di ascoltare la musica, le informazioni, le partite di calcio e tutti gli altri programmi delle stazioni radio. 

Walkman

Quante persone hanno avuto un walkman è difficile dirlo, ma si stimano vendite per almeno quattrocento milioni di unità. La diffusione di questo lettore di musicassette è stata a macchia d’olio sin dalla sua invenzione nel 1979. Cuffie e mangianastri erano anch’essi un’icona degli anni ‘80 e ‘90. Un modello usato può costare meno di 20 €.

Boombox

Negli anni ‘80, negli Stati Uniti, iniziò a diffondersi l’uso dello stereo portatile, chiamato anche Boombox. Dalla forma rettangolare, dotato di lettore di musicassette, radio e due altoparlanti, questo stereo portatile diventò un'icona tra i giovani e tra tutti coloro che ballavano la break dance. Sebbene la moda del boombox sia forse finita con l’arrivo dei lettori portatili di musicassette, gli stereo sono ancora apprezzati e presenti nelle case di tutto il mondo. Un boombox Sony nuovo dal design moderno ed elegante oggi costa 90 €.

Lettore CD portatile

Il CD fa la sua comparsa nei primi anni ‘80, dopo gli sforzi tecnologici compiuti dalla Philips e dalla Sony per la creazione di un supporto che potesse contenere più di un’ora di contenuti audio. La sua nascita sancì l’inizio di una nuova era. I lettori CD portatili sono ancora in produzione e acquistabili a partire da 30 €.
MP3L’ultimo nato è il lettore MP3, privo di supporti dato che la sorgente sono i singoli file. C’è chi dice che la qualità di un file MP3 sia inferiore a quella di un CD, ma resta il fatto che rappresentano, insieme agli smartphone, i lettori portatili più in uso in tutto il mondo.