Arredare la cameretta: un lavoro sempre in corso

La cameretta è il mondo del bambino, il luogo dove regna incontrastato; dove dorme, gioca, studia. Nello scegliere l’arredamento, il primo dato fondamentale di cui tener conto è l’età del destinatario. La cameretta infatti cambia drasticamente a seconda che debba accogliere un neonato, un bambino o un adolescente. Il compito può essere reso ancor più complicato dalla presenza, nella stessa stanza, di due o più fratelli di età e sesso diversi. Il lato positivo dell’arredare una cameretta è senz’altro dato dalla libertà che comporta. È infatti possibile sbizzarrirsi per quanto riguarda i colori, le luci, il tema, l’aspetto, anche giocoso, dei mobili e la varietà delle decorazioni, in un modo impensabile per gli altri ambienti della casa. Nel caso in cui il bambino sia ancora nella prima infanzia, l’atmosfera da creare sarà tenera e rassicurante, con colori pastello, morbidi peluche, decorazioni e tende con disegni di animali. I mobili dovranno essere privi di spigoli e di pericoli e realizzati in materiali atossici. Per i bambini in età scolare la cameretta diventa soprattutto stanza dei giochi, per cui sarà necessaria una cesta per contenere i giocattoli, e i colori saranno vivaci. La stanza si arricchisce inoltre di una scrivania, che sarà utilizzata anche durante l’adolescenza, periodo in cui, se possibile, è bene fornire ai figli uno spazio autonomo, magari utilizzando una libreria o un armadio, che nel caso di una ragazza dovrà essere capiente e ben organizzato, come divisorio.

Il letto: l’elemento d’arredo fondamentale

Il centro focale attorno a cui ruota l’arredamento della cameretta, è naturalmente il letto. Che sia a cancelli o a castello, a ponte o divisibile, modulare per crescere insieme al bimbo, o classico, il letto è capace da solo di dare carattere a tutta la stanza. Nella ricca offerta ne esistono a forma di macchina da corsa o di autopompa, provvisti di scivolo per lanciarsi nel nuovo giorno o di tenda per isolarsi dal mondo esterno. Il legno è da sempre il materiale privilegiato, ma non l’unico. Ad esempio i letti dell’azienda Cosatto ripropongono l’eleganza del ferro battuto in una declinazione moderna; quelli di Delta e Worlds Apart sono decorati con le immagini dei personaggi più amati di cartoni animati e fumetti. E se il bambino cade vittima di una nuova passione? Basterà assecondarla con l’utilizzo di lenzuola e piumoni a tema: ne esistono davvero per tutti i gusti.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda