Lampade e led da moto

Le lampade e i LED per moto sono dei ricambi fondamentali, poiché periodicamente devono essere acquistati: nel corso della vita di una moto, infatti, capita spesso che una o più luci si guastino, con la necessità di sostituirli. Ogni modello di moto, tuttavia, richiede delle specifiche lampade per l’illuminazione anteriore e posteriore, o delle frecce laterali. In commercio si trovano LED e lampade a differenti condizioni d’acquisto: usate e montate già in altre moto. Prima di descrivere le principali caratteristiche di questi accessori per moto, è utile comprendere le differenze tra le tradizionali lampade alogene e le luci a LED.

Come funzionano le lampade alogene e quelle a LED

Le lampade alogene sono tuttora quelle più diffuse sul mercato dei ricambi per moto. Si tratta di una lampada molto simile a quella a incandescenza: il filamento, attraversato dalla corrente elettrica, diventa incandescente ed emette dei raggi luminosi. Il gas inerte all’interno del bulbo assicura che il filamento non si bruci, e allo stesso tempo evita che la superficie interna della lampada si annerisca.

Le lampade a LED, invece, hanno una tecnologia totalmente differente: in questo caso, la luce viene emessa da un diodo a emissione di luce. Queste tipologie di lampade consumano molto meno rispetto a quelle a incandescenza e hanno una durata ben maggiore.

Caratteristiche delle lampade e LED per moto

La prima caratteristica da tenere in considerazione, prima di acquistare una lampada per moto, riguarda il tipo di attacco necessario. In commercio si trovano lampade con sigle alfanumeriche che vanno da H11: si tratta del tipo di attacco richiesto per una specifica luce da sostituire nella moto.

Oltre al tipo di attacco, è necessario prendere in considerazione la marca della moto per cui è necessario acquistare una luce. Tra i marchi più celebri nella produzione di moto spiccano la Kawasaki, la Magneti Marelli e la

Side Refine Panel