Il più classico fra i jeans da uomo

La lunghezza regolare indica un taglio di pantaloni da uomo che, pur coprendo la caviglia e arrivando al tacco, non crea pieghe o arricciature. Per intenderci, è quella dei jeans che spesso vediamo indossati dai personaggi dei film western.

Il suo punto di forza è l’estrema versatilità: al contrario dei jeans corti, è infatti adatta a tutte le occasioni sociali ed è perfettamente indossabile anche da fisici leggermente appesantiti, oppure con le gambe troppo corte o troppo magre, soprattutto se abbinata al classico taglio dritto, che consente di nascondere bene i difetti fisici, e a una vita regolare.

I prezzi di questi jeans variano in base alla marca e agli sconti stagionali. Si parte da poco meno di 10 € per i brand meno conosciuti per arrivare a oltre 200 € per i capi dei grandi stilisti come Armani o Dolce & Gabbana. Anche nel mercato dell'usato si possono trovare molte occasioni, data la natura semidurevole di questo tipo di articolo.

Stretti e aderenti o a taglio ampio?

La lunghezza del pantalone non è l’unico parametro da considerare. Infatti, conta molto anche la vestibilità. Se desideriamo creare un effetto giovanile e alla moda, dovremo orientarci su dei jeans più aderenti (vestibilità slim); se invece dobbiamo nascondere qualche difetto fisico, meglio scegliere uno stile con gamba larga.

Volendo stare ai dettami della moda degli ultimi anni per l’abbigliamento da uomo, bisognerebbe orientarsi su jeans a vita bassa o media con un fit slim e gli inevitabili strappi e lacerazioni di contorno. In questo modo, si riescono facilmente ad abbinare il giubbotto in similpelle, altro capo tornato di moda, e le onnipresenti sneaker, il nuovo mantra della scarpa maschile sportiva lanciato qualche anno fa dai runner.

Qualche consiglio utile per l’acquisto

Un jeans che si rispetti deve per forza essere realizzato in tela di cotone grezza, al limite con l’aggiunta di una percentuale minima di elastan (non oltre il 5%). Ricordate che i jeans tendono a cedere e ad allargarsi, per cui non è una cattiva idea sceglierli di una taglia inferiore.

Se vi piacciono strappati, non è necessario che vi armiate di forbici e coltello: vi è un’ampia disponibilità di modelli già predisposti in questo senso. Analogo discorso per chi predilige i capi sbiaditi e dall’aspetto invecchiato.

Infine, non è necessario attendere i saldi di fine stagione per godere di grandi sconti. I siti dei produttori e i portali specializzati di moda propongono svendite praticamente tutto l’anno. Basta avere la pazienza di trovare l'occasione giusta. Se comprate online, abbiate l’accortezza di selezionare l’opzione che prevede la spedizione gratuita.