Il guanto, un capo d’abbigliamento usato con diversi significati

I guanti sono nati come capo d’abbigliamento con la sola funzione di poter riscaldare le mani. Hanno origini antiche e, col tempo, assunsero il segno distintivo di appartenenza alla classe nobile. Ne parla Omero nei suoi poemi come di oggetti per proteggersi le mani dal freddo o come protezione nei lavori più faticosi. I romani li chiamavano “digita” erano di seta o di lino e servivano per prendere il cibo. I faraoni li utilizzavano in segno di prestigio e le loro consorti per proteggere le mani dopo averle accuratamente salvaguardate con olii ed essenze profumate. Nel Medioevo il guanto allargò il suo significato diventando simbolo di dignità e di relativo omaggio. Ruolo che mantenne fino al XX secolo, quando, divenne un oggetto tipico della borghesia. Tantissimi furono i materiali usati per confezionarli come numerose sono le categorie che li utilizzano: i pastori, ai contadini, ai combattenti di tutte le epoche.

Un guanto per la sicurezza delle mani in ogni tipologia di lavoro

Sono numerosissime le tipologie di guanti che sono in commercio a seconda della tipologia di lavoro che si deve compiere. Esistono guanti in pelle, in nylon, in poliestere, in gomma ed in altri materiali. Per alcuni lavori dove è necessario avere un’adeguata sensibilità nelle dita esistono guanti senza la loro parte oppure possono avere un'unica apertura per le quattro dita. Esistono guanti più o meno resistenti, che proteggono dal freddo o guanti professionali dalla massima resistenza. Guanti utili specialmente quando si stanno facendo dei lavori di bricolage in casa con il set di utensili manuali da lavoro di modo che questi non possano scivolare.

La sicurezza parte dai guanti per arrivare alle scarpe

Un altro utile oggetto che deve accompagnare l’abbigliamento durante il lavoro è sicuramente la cintura. Al tempo stesso è un utile strumento di protezione, sorregge i pantaloni, e a seconda della tipologia può essere un comodo aiuto per il lavoro che si sta facendo.

Attrezzature che devono essere sempre utilizzate avendo indosso le giuste scarpe antifortunistiche, che proteggono dall’eventuale caduta di utensili. Ma possono essere utili e protettivi anche altri accessori, come i badge aziendali plastificati, o stringhe ignifughe che riparano da eventuali incidenti.

I prezzi partono da circa 1 € per un paio di guanti semplici da giardinaggio fino ad arrivare oltre 300 € per un paio di guanti antitaglio ed oltre le 1.000 € per 1 paia di guanti in poliuretano.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda