Grattugie da cucina per portare in tavola l’allegria

Ogni buon piatto di pasta che si rispetti non può fare a meno di una generosa spolverata di formaggio grattugiato.Tra i mille utensili utilizzati in cucina, la grattugia è uno strumento tanto semplice quanto utile e versatile.Se fino al secolo scorso grattugie rudimentali venivano ricavate da semplici lamine metalliche bucherellate con attrezzi appuntiti, i materiali e i modelli oggi sul mercato sono i più diversi.La tipologia base di grattugia prevede una superficie abrasiva con fori e lame di varie dimensioni, sulla quale sfregare l’alimento che si intende grattugiare.Le tradizionali grattugie manuali possono essere in acciaio inox, gres, porcellana o plastica; possono essere di forma piatta o arcuata (come le grattugie per noce moscata e spezie in genere) o presentare varie facce (da 4 a 6) con diversi tipi di dentature e fori per ottenere tagli e grane differenti (le cosiddette grattugie universali).Esistono grattugie da cucina specifiche per bucce di limone o aglio, con una forma a lima allungata, grattugie per verdure con lame integrate per tagliarle a fette e gratta-mela, in plastica o anche vetro, con piccoli denti in rilievo.Oltre alle semplici grattugie a lama singola o multipla, alcune varianti consentono di raccogliere il cibo in un apposito vano man mano che viene grattugiato, rendendone più facile il consumo e la conservazione.Tra le grattugie manuali si annoverano anche quelle a rullo, che consentono di pressare il cibo da grattugiare su un rullo dentellato azionato manualmente da una manovella. Lo stesso principio viene sfruttato dalla grattugia per formaggio elettrica più semplice e comune, come la famosa Gratì di Ariete senza fili, che funziona a batteria ricaricabile.Si annovera tra i veri e propri elettrodomestici da cucina la grattugia elettrica professionale da appoggio, con lamine e superfici abrasive azionate da un motorino di varia potenza e recipiente per raccogliere il cibo grattugiato. Questo genere di grattugia consente di processare pressoché ogni genere di cibo, perfino quelli dalla consistenza più dura come mandorle, pane secco e formaggi molto stagionati.

Quanto costa una grattugia da cucina?

Il costo di una grattugia manuale va da pochi euro per i modelli più semplici ai 20 € di un modello Guzzini fino a 60 € per utensili di design.Una grattugia da tavola senza filo da 100W costa intorno ai 30 €, mentre una grattugia professionale da 1200W va dai 200 € agli 800 €.