Fumetti umoristici di Asterix

Asterix occupa un posto di rilievo nella storia dei fumetti umoristici. Fu creato dalla matita di Uderzo e dalla creatività dello sceneggiatore Goscinny, diventando da subito uno dei personaggi più noti. I suoi primi numeri sono fra i più ricercati dai collezionisti e diversi fumetti, di alcuni decenni fa, sono disponibili usati. Il primo numero infatti uscì nell’ottobre del 1959 e, sull’onda del milione di copie vendute da “Asterix e i Normanni”, nel 1967 sbarca anche in Italia. L’idea del fumetto è quella di un villaggio a nord della Francia, che riesce a resistere al tentativo di conquista dei romani grazie ai poteri derivanti dall’uso di una pozione magica. Da qui, i vari personaggi, saranno poi protagonisti negli anni di varie avventure, che li vedrà incontrare popoli diversi e visitare paesi sconosciuti.

La storia del fumetto: come si arriva ad Asterix

I fumetti nascono nel 1895, grazie alla penna del giornalista americano Pulitzer. Sono delle storie raccontate da disegni in sequenza, nei quali i protagonisti si parlano grazie a dialoghi scritti su nuvole di fumo, da qui il nome. Negli anni ‘20 cominciano a diventare sempre più popolari, fino alla creazione degli album a fumetti, nel decennio successivo, che sdoganano ufficialmente il fumetto con numerose creazioni provenienti da diverse scuole. Negli anni ‘50 e ‘60 nascono personaggi destinati a rimanere nella storia: in Inghilterra infatti nel 1957 debutta Andy Capp, mentre in Italia, dieci anni dopo, fa la sua prima comparsa il fumetto di Cattivik.

Asterix diventa invece il simbolo della scuola franco-belga, raggiungendo il successo anche grazie alla particolarità dei suoi personaggi. Tutti i celti infatti hanno un nome che rimanda a una propria particolarità fisica o caratteriale, con la desinenza -ix, tipica della nomenclatura latina. È il caso del protagonista Asterix, asterisco, del suo fedele amico Obelix, obelisco, o quello più particolare di Abraracourcix, dal francese “A’ bras raccourcie”, ovvero “un braccio corto”, espressione che in francese indica la litigiosità.

Collezionare Asterix

Le storie di Asterix, così come quelle dei Simpsons, di Rat-Man e altri fumetti umoristici, non sono pubblicate soltanto in album, ma anche in albi e raccolte con illustrazioni. In Italia sono state pubblicate su riviste o separatamente, a puntate, in occasione di numeri speciali. È il caso dello storico numero 1, datato aprile 1967, oppure di quello per festeggiare i 35 anni dei fumetti umoristici Asterix. Esistono molte copie a tiratura limitata, basta controllare su internet partendo dal titolo, in particolare in lingua francese. Da prestare attenzione soprattutto alla condizione dei fumetti, preferendo quelli integri e meglio conservati. Tutti i fumetti di Asterix hanno un costo compreso fra 1 € e 900 €.